Robbie Williams: testosterone zero

di Elisabetta Lombardo 

Da quando ha scoperto di non avere l'ormone maschile per eccellenza, Robbie Williams rimedia tramite iniezioni settimanali. E questo non gli impedisce di vivere il periodo più felice della sua vita.

Elisabetta Lombardo

Elisabetta Lombardo

TranslatorScopri di piùLeggi tutti


Robbie Williams
 foto Corbis

Robbie Williams
foto Corbis

La notizia è di quelle che fanno strabuzzare gli occhi. Robbie Williams, il più maschio dei Take That, quello che negli anni novanta ha fatto strappare i capelli a centinaia di fan innamorate in tutto il mondo, quello che alzava la temperatura spogliandosi persino quando arrivava a togliersi di tutto, pelle e muscoli compresi (ricordate lo striptease nel video di Rock DJ? La BBC era arrivata a censurarlo!), beh… proprio l'hot boy di cui parliamo ha svelato di non possedere nemmeno un grammo di testosterone in corpo! In pratica, una carenza ormonale fa sì che non abbia l'ormone steroide fondamentale per lo sviluppo e la salute degli organi genitali maschili.

Un raro squilibrio che gli è stato diagnosticato l'anno scorso e che dovrà curare tramite somministrazioni mediche per tutta la vita. Quando gli è stato chiesto se per caso il suo livello di testosterone potesse paragonarsi a quello di un centenario, ha risposto: «Nemmeno… Non ne ho proprio. Me lo inietto da solo ogni settimana. È semplicemente una disfunzione che ho, mi curo e sono a posto. È parte della storia, di chi sono stato di dove sono stato e di chi sono».

Del resto, che questa particolarità non gli crei problemi lo testimonia anche il periodo positivo che il cantante sta vivendo: Robbie è felicemente sposato con l'attrice Ayda Field e a giorni diventerà padre per la prima volta - la coppia aspetta una bambina. Un momento particolarmente sereno per lui, che in effetti confessa di aver avuto qualche difficoltà nello scrivere i brani del suo ultimo album Take the Crown, in uscita i primi di novembre. I precedenti contenevano spesso testi incentrati su situazioni negative, molto lontani da questa fase della sua vita. In un'intervista a GQ a questo proposito ha detto: «La maggior parte delle mie vecchie canzoni parla di sentirsi uno schifo. Ho pensato 'Cosa riuscirò a scrivere ora che sono così felice? Devo cantare la felicità!' Per fortuna Gary Barlow mi ha ricordato che non avevo mai scritto una canzone d'amore in vita mia. L'ho fatto, e sono riuscito a scrivere un intero album che trasuda felicità».

L'album Take the Crown, in copertina Robbie completamente ricoperto d'oro, vede la collaborazione importante di Gary Barlow: i due Take That si sono riavvicinati in occasione della reunion del gruppo e proprio Barlow ha aiutato l'amico nella stesura del primo singolo che anticiperà l'album, Candy.
(fonte Bang)

>> ROBBIE WILLIAMS COMPRA UN'ISOLA PER AVVISTARE GLI UFO

> PIU' GOSSIP NEWS
> PIU' STAR

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it