Ashton Kutcher non firma le carte del divorzio. Questione di soldi

di Valentina Bozzetti 

E' passato quasi un anno dalla separazione fra Demi Moore e Ashton Kutcher a causa della scappatella di lui con una certa biondina e adesso cosa viene fuori? Che è proprio lui a tirare per le lunghe le pratiche del divorzio. A quanto pare l'attore pecca un po'.... di avidità?

Valentina Bozzetti

Valentina Bozzetti

ContributorLeggi tutti


Ashton Kutcher

Ashton Kutcher

Ashton Kutcher ne ha combinata un'altra. Dopo aver tradito Demi Moore un anno fa causando la fine del loro matrimonio - fatto che ha creato non pochi problemi psico-fisici alla ex - ora non vorrebbe firmare le carte del divorzio perchè non è soddisfatto di come sono stati divisi i beni.

La cosa certa è che si parla di cifre da capogiro visto che Demi pare abbia un patrimonio che si aggira intorno ai 150 milioni di dollari e Ashton uno da circa 140 milioni, senza contare che l'attore è adesso uno dei più pagati di Hollywood e guadagna circa 700,000 dollari a episodio per la sit-com Due uomini e mezzo.

E' un anno davvero tormentato per Demi Moore che, dopo aver superato tradimento, divorzio, rehab, allontanamento delle figlie, le voci (di un mese fa) che sospettavano che il matrimonio non fosse nemmeno legale e la consapevolezza che l'ex marito già convive con la neo fidanzata Mila Kunis, adesso deve combattere per far firmare le carte.

ASHTON KUTCHER E MILA KUNIS: E' TEMPO DI CONVIVENZA

>> PIU' GOSSIP NEWS
>> PIU' STAR

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it