Christina Aguilera: "Combatto il bullismo con la mia musica"

di Elisabetta Lombardo 

Ad un'infanzia difficile per colpa del padre violento, si aggiungono ora le continue critiche per il suo aspetto appesantito. Ma la Aguilera sa come farsi forte: incanalando le negatività nei suoi testi. Ascoltare 'Lotus' per credere…

Elisabetta Lombardo

Elisabetta Lombardo

TranslatorScopri di piùLeggi tutti


Christina Aguilera

Christina Aguilera

Si dice spesso che la musica sia terapeutica, che funzioni come valvola di sfogo. Questo vale anche (o soprattutto) per gli artisti che la compongono. È il caso di Christina Aguilera, che ha spesso riversato nei testi delle sue canzoni le sofferenze patite nel passato, traendone ispirazione per guardare alla vita con positività. Negli ultimi tempi la cantante viene costantemente criticata per il suo evidente aumento di peso e per le curve prosperose che - in un mondo di modelle e star filiformi - non passano inosservate. A suo modo, una delle tante forme di bullismo che Xtina ha sperimentato nella sua vita, come ha raccontato in un'intervista al programma Dateline NBC: «Conosco bene il bullismo, e per questo è stato fondamentale riuscire a scrivere canzoni come Beautiful o Fighter. E il mio ultimo album Lotus è tutto ispirato al fiore di loto, un fiore indistruttibile che sembra sopravvivere a tutto. Indifferente all'ambiente ostile e alle più rigide condizioni atmosferiche, cresce forte e vigoroso».

Nell'intervista la Aguilera ha anche parlato del rapporto strettissimo che la lega a suo figlio Max, di 4 anni, e del suo desiderio di farlo sentire al sicuro, garantendogli un'infanzia migliore di quella che ha avuto lei: «Max è il mio cuore, il mio mondo. Il mio bambino. Finora sono certa di essere riuscita a crescerlo come volevo. Qualsiasi cosa succeda, so che è venuto su in un ambiente che gli trasmette sicurezza».

L'infanzia della cantante è stata invece costellata di episodi spiacevoli, di cui non ha mai fatto mistero, raccontando delle tante volte in cui vide suo padre alzare le mani su sua madre: «Crescere così ti lascia addosso una sensazione di impotenza, che è la peggiore sensazione al mondo. Se ho cominciato a cantare è stato proprio per liberarmi da questa frustrazione. Il dolore che ho sperimentato a casa mia è stato la prima fonte della mia musica».
(fonte Bang, foto Getty)

>> L'ANNO NERO DI CHRISTINA AGUILERA, AFFRONTATO DA VERA FIGHTER

> PIU' GOSSIP
> PIU' STAR

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it