Ted sul palco degli Oscar. E negli incubi di Mila Kunis

di Staff Star 

L'orsacchiotto più trasgressivo e irriverente che sia mai stato inventato torna di scena. Con una nomination agli Academy Awards (per la miglior canzone) e poi nei negozi dove approda in formato DVD e Blu-ray. Nel film 'molesta' in particolare una giovane star di Hollywood: Mila Kunis. Che oggi sfoga la sua antipatia per i peluche

Staff Star

Staff Star

EditorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
1/

In Ted, l'ultima commedia del presentatore degli Oscar 2013, Seth MacFarlane, Mila Kunis interpreta Lori, una ragazza stressata e infastidita dal teddy bear parlante del boyfriend (Mark Wahlberg). Il rapporto tra compagna di vita e compagno di giochi si fanno così tesi che alla fine Lori-Mila dà al fidanzato l'ultimatum: o lui o me. L'antipatia della Kunis per il genere peluche non è qualcosa su cui l'attrice ha dovuto lavorare, si scopre in occasione del lancio del DVD che ripropone la commedia completa anche di alcuni extra.

Perché hai voluto fare Ted?
Quando avevo 24 anni Seth mi ha detto: "Ho un copione. Lo devi leggere e mi devi aiutare a decidere chi è la ragazza giusta per interpretarlo". Negli ultimi quattro anni, dopo ogni revisione, io gli chiedevo, "Che ne dici di quella ragazza? Che ne dici di quella ragazza?". Finche' non sono diventata grande abbastanza per interpretare quella parte, e lui mi ha detto, "Perché non la fai tu?".

Da bambina, avevi nessun peluche che trattavi come se fosse vivo?
No. Credo sia una cosa bellissima, ma io non ero quel tipo di bambina. Stavo spesso fuori con mio fratello e con i miei vicini. La mia figlioccia, però, ha un agnellino che chiama 'Meow'.
Ha tre anni. É molto dolce. Non va da nessuna parte senza di lui. Lo mette a nanna prima di andare all'asilo. E appena torna a casa corre a vedere come sta. Quello sì che è un legame vero!

Se non amavi peluche... Che giocattoli ti piacevano?
Mio papà viaggiava per lavoro e quando tornava mi portava della bambole davvero bellissime - ce le ho ancora. Delle bambole incredibilmente belle. Ma io non volevo saperne. Niente. Non mi interessavano... Giocavo a calcio e mi arrampicavo sugli alberi. Ho le ginocchia e le gambe piene di cicatrici! Passavo ore e ore fuori, all'aperto.

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it