Lindsay Lohan patteggia: 90 giorni in rehab

di Elisabetta Lombardo 

Il rehab al posto del carcere, i lavori in comunità e una lunga terapia psicologica: questa la decisione del giudice della Corte Suprema di Los Angeles. E stavolta a LiLo conviene rigare dritto…

Elisabetta Lombardo

Elisabetta Lombardo

TranslatorScopri di piùLeggi tutti


Lindsay Lohan

Lindsay Lohan

Ce l'ha fatta: Lindsay Lohan ha evitato il carcere ancora una volta. Ieri era attesa in udienza dal giudice della Corte Superiore di Los Angeles, davanti al quale si è presentata con quasi un'ora di ritardo. Era forse la paura di vedersi condannata a 240 giorni di carcere? Era questo il massimo della pena richiesta dai suoi accusatori per il reato di false dichiarazioni alla polizia sul suo ruolo nell'incidente d'auto in cui è rimasta coinvolta lo scorso giugno con la sua Porsche.
Alla fine invece la protagonista di The Canyons ha scelto di patteggiare la sua condanna: il giudice ha quindi disposto per lei un periodo di 90 giorni in rehab, cui seguiranno 30 giorni di lavoro a favore della comunità. In aggiunta, la turbolenta attrice dovrà sottoporsi a un trattamento psicoterapeutico per 18 mesi, e resta comunque in libertà vigliata per i prossimi due anni. LiLo dovrà stare ben attenta: se dovesse venir meno alle condizioni imposte dalla condanna o violare nuovamente la legge, le porte del carcere stavolta si apriranno davvero per lei. C'è da dire che la libertà condizionata non è una condizione del tutto nuova: la Lohan ci si trova già dal 2012, in seguito all'accusa di furto di una collana. Ce la farà stavolta a rigare dritto?
Foto: SplashNews

>> LINDSAY LOHAN, IL SUO ASSISTENTE TESTIMONIA CONTRO DI LEI
>> LINDSAY LOHAN RESTITUISCE A PEZZI UN ABITO PRESTATO

> PIU' GOSSIP
> PIU' STAR

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it