Paris Hilton è ancora terrorizzata dai Bling Ring

di Elisabetta Lombardo 

Nel 2009 l'ereditiera fu una delle vittime della banda dei Bling Ring, i ladri adolescenti raccontati da Sofia Coppola nel suo ultimo film. E malgrado un cameo nella pellicola, Paris fatica ancora a superare il trauma di quella vicenda…

Elisabetta Lombardo

Elisabetta Lombardo

TranslatorScopri di piùLeggi tutti


Paris Hilton

Paris Hilton

Fra i film di cui si è più parlato a Cannes c'è Bling Ring, il nuovo lungometraggio di Sofia Coppola. Interpretato da Emma Watson, Taissa Farmiga e Leslie Mann, il film racconta la storia vera di un gruppo di adolescenti americani ossessionate dalle celebrities che fra il 2008 e il 2009 si divertirono a scovare e saccheggiare le case di personaggi ricchi e famosi.

Nel film recita anche Paris Hilton nel ruolo di se stessa, perché anche l'ereditiera fu una delle vittime della famigerata banda. La bionda si è detta felice di aver partecipato al progetto, ma ha anche ammesso di non aver ancora superato il trauma di quei furti: «È una vicenda che faccio ancora fatica a gestire - ha confessato qualche giorno fa - Non ho ancora visto il film ultimato, ho voluto aspettare la premiere. Credo che sarò costretta a tapparmi gli occhi per non vedere quello che hanno fatto. Mi terrorizza ancora».

Paris fu proprio la prima vittima della banda, che da casa sua portò via svariati milioni di dollari in gioielli ed effetti personali. «Sono stati 5 volte a casa mia - ha raccontato a Hollywood Reporter - e hanno portato via di tutto: le mie borse Birkin, cimeli di famiglia, gioielli che appartenevano agli Hilton da anni, e si sono rivenduti tutto a Venice Beach, come i mercatini che organizzi dietro casa. Non ho recuperato un centesimo dall'assicurazione, e comunque non rientrerò mai in possesso di quelle cose».
Altre vittime celebri di quei furti furono Orlando Bloom, Lindsay Lohan, Megan Fox, Audrina Patridge.

Su richiesta di Sofia Coppola, Paris ha accettato di mettere a disposizione delle riprese la sua proprietà di Calabasas, in California, per rendere il tutto ancora più autentico. «Sofia è venuta da me per il mio compleanno e si è innamorata della casa. Mi ha confessato che girare le scene che mi riguardavano proprio qui sarebbe stato molto più semplice che ricreare la location in uno studio di posa. Non avrei accettato di farlo per nessun altro, ma trattandosi di lei… La rispetto e la ammiro, per il suo essere una donna indipendente, un'artista e una grande regista."
Il film, presentato a Cannes in questi giorni, sarà in sala in America dal 14 giugno. In Italia dovremo invece attendere fino a settembre per vederlo.
(FONTE Bang, FOTO Getty Images)

>> PARIS HILTON, COMPLEANNO ALL'OSPEDALE COL FIDANZATO
>> CANNES 66: TOCCA A EMMA WATSON E SOFIA COPPOLA

> PIU' GOSSIP
> PIU' STAR
E ANCORA: TUTTI I VIP DALLA ALLA Z - ULTIMISSIME - TUTTI GLI ARGOMENTI DALLA A ALLA Z

Da Vanity


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it