Paris Jackson, dopo il tentato suicidio, non tornerà a scuola

di Elisabetta Lombardo 

Già vittima di episodi di bullismo in passato, dopo il tentativo di suicidio la figlia quindicenne di Michael Jackson potrebbe essere presa ancora più di mira dai compagni...

Elisabetta Lombardo

Elisabetta Lombardo

TranslatorScopri di piùLeggi tutti


Paris Jackson

Paris Jackson

Paris Jackson non tornerà nella sua vecchia scuola nemmeno quando starà meglio. Dopo il tentativo di suicidio - lo scorso mercoledì la 15enne si è chiusa nella sua stanza, nella casa di Calabasas, si è tagliata le vene e ha ingerito 20 compresse di Motrin, un antidolorifico - è escluso che possa tornare a frequentare l'esclusivo istituto privato in cui studia anche suo fratello maggiore Paris Michael, nel quale pare si sia sempre sentita una emarginata.

Qualche tempo fa ragazza - secondogenita di Michael Jackson - aveva raccontato di essere stata vittima di episodi di bullismo da parte dei suoi compagni, fautori di tante malignità sul conto di suo padre. "Sarebbe troppo per lei, continuerebbero a tormentarla come e più di prima - ha riferito una fonte - Potrebbe continuare gli studi da privatista (come già fa il fratellino minore Blankett) oppure iscriversi a una scuola d'arte dello spettacolo. È artisticamente dotata, in una struttura del genere potrebbe sentirsi tra i suoi simili."

Lo scorso anno, durante un'intervista televisiva Paris raccontò delle prepotenze e vessazioni varie patite a scuola. Una confessione che però peggiorò la situazione: la ragazza venne accusata di essersi inventata tutto e di essere una bugiarda che tende a drammatizzare. "Niente di più assurdo - ribadisce la stessa fonte - Paris non si è mai inventata nulla, e chi sostiene il contrario banalizza in modo pericoloso. La situazione è seria." Effettivamente, dopo il gesto disperato della settimana scorsa, che la giovane adolescente non stia passando un bel periodo è ormai chiaro a tutti.

Dopo 72 ore di osservazione presso l'ospedale in cui era stata ricoverata subito dopo il drammatico gesto, la giovane Jackson è stata ora trasferita presso l'UCLA Medical Center di Santa Monica. Nel frattempo il giudice Mitchell Beckloff ha disposto un'indagine per capire come mai uno dei due tutori legali della ragazza, il cugino TJ Jackson, si sia trasferito a 2 ore e mezza di distanza dal luogo in cui i tre figli di Michael vivono con la nonna Katherine, l'altro tutore. Il legale della matriarca di casa Jackson si è detto assolutamente d'accordo con l'iniziativa del giudice.
(FONTE Bang, FOTO SplashNews)

>> PARIS JACKSON RICOVERATA PER TENTATO SUICIDIO

> PIU' GOSSIP
> PIU' STAR
E ANCORA: TUTTI I VIP DALLA A ALLA Z - ULTIMISSIME - TUTTI GLI ARGOMENTI DALLA A ALLA Z