Cory Monteith di Glee trovato morto nella sua camera d'albergo. Lea Michele disperata

di Elisabetta Lombardo 

Sgomento a Hollywood per l'improvvisa scomparsa della star 31enne della serie tv. Distrutta dal dolore Lea Michele, sua partner sul set e nella vita

Elisabetta Lombardo

Elisabetta Lombardo

TranslatorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
1/

Una notizia shoccante e dolorosa arriva da Hollywood: Cory Monteith, il dolce Finn Hudson di Glee, è stato trovato morto sabato mattina nella sua stanza d'albergo, il Fairmont Pacific Rim di Vancouver.
Ancora sconosciute le cause del decesso, anche se gli investigatori parlano di morte naturale. L'attore 31enne, diventato famoso nel ruolo del quarterback canterino del serial Glee, era presumibilmente solo al momento della morte. Avrebbe dovuto lasciare l'albergo sabato mattina: quando a mezzogiorno non si è presentato per il check-out, l'inserviente andato a controllare nella sua stanza, lo ha trovato privo di vita. Solo l'autopsia, fissata per questa mattina, sarà in grado di chiarire le cause della morte.

Venerdì Cory era uscito con degli amici, alcuni dei quali avevano passato qualche ora con lui in albergo prima di una serata fuori; l'attore ha poi fatto ritorno da solo al Fairmont Pacific alle prime luci dell'alba. La polizia ha in ogni caso richiesto le registrazioni delle telecamere di sicurezza dell'albergo per ricostruire le ultime ore di vita dello sfortunato attore.

La giovane promessa di Hollywood aveva avuto una giovinezza difficile, caratterizzata da dipendenza da droghe e da diversi ricoveri in rehab, il primo dei quali a 19 anni. L'ultimo invece, volontario, ad aprile 2013: l'attore aveva avuto una ricaduta, dopo diversi anni 'puliti', ma si era dimostrato più che deciso ad uscirne. Chissà che invece non sia stato il suo demone a causarne la morte così precoce.

Distrutta dalla notizia la fidanzata Lea Michele. Lea e Cory si erano conosciuti proprio sul set di Glee: innamorati anche sul piccolo schermo, la love story fatta di alti e bassi fra Finn Hudson e Rachel Berry era una di quelle che più hanno tenuto i telespettatori col fiato sospeso nelle 4 stagioni finora trasmesse. I fan che trepidavano per i loro tira e molla in tv, erano quantomeno felici di sapere i loro beniamini felicemente innamorati nella vita reale: si sarebbero dovuti sposare nel 2014.

Un portavoce della Michele ha chiesto rispetto per il suo dolore in questo momento così tragico. La ragazza al momento è "assolutamente a pezzi e inconsolabile. Devastata al di là di ogni possibile immaginazione." ha dichiarato a Hollywoodlife.com una fonte a lei vicina.

Ed è soprattutto attorno a lei che si stringono ora gli amici e i colleghi. Accanto ai tweet di cordoglio per Cory, sono infatti tantissimi quelli in supporto di chi in questo momento lo piange di più. #PrayForLea, #StayStrongLea e #RIPCoryMonteith sono immediatamente diventati trend topic su Twitter negli ultimi due giorni.
(FOTO GettyImages)

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it