Michelle Hunziker: «Quello che voglio da un uomo»

11 novembre 2009 
<p>Michelle Hunziker: «Quello che voglio da un uomo»</p>
PHOTO TIMEOUT EXPIRED. THE TIMEOUT PERIOD ELAPSED PRIOR TO OBTAINING A CONNECTION FROM THE POOL. THIS MAY HAVE OCCURRED BECAUSE ALL POOLED CONNECTIONS WERE IN USE AND MAX POOL SIZE WAS REACHED.

Sto aspettando un uomo che mi dica: "Voglio un figlio da te". [...] A 32 anni, Michelle Hunziker ha certezze e idee così chiare che, fossi un uomo, mi spaventerei un po'. Invece il suo, di uomo (quello, per lo meno, che un mese fa lo era), non sembrava avere l'aria spaventata quando l'ha accompagnata sul set di questo servizio fotografico a Los Angeles [...].

L'uomo in questione è Luigi De Laurentiis, 30 anni, professione produttore [...].

Quella tra Michelle e Luigi è una storia fatta, come tante, di alti e bassi. [...] Ma pochi giorni fa [...] un articolo uscito in Germania ha dato la loro relazione per finita [...].

Lei dice sempre che vuole altri figli. Pensa che Aurora ne sarebbe contenta? «Molto. [...]».

Forse dovrebbe iniziare a lavorarci.
«Non dipende solo da me».

Forse corre un po' troppo. Gli uomini, soprattutto italiani, hanno tempi lunghi.
«Per me ogni storia o sfocia nella creazione di una famiglia entro un tot, o non mi interessa. [...]»

Se quell'uomo le chiedesse di aspettare?
«Basta che mi dica: amore mio, tu sei la donna con cui io farò dei figli. [...]».

A proposito di progetti[...] Natale a Beverly Hills è il suo terzo cinepanettone consecutivo [...]
«[...] Neri (Parenti, regista e sceneggiatore, ndr) è venuto a Milano, mi ha detto che aveva scritto la storia apposta per me e mi ha convinto. [...]».

In autunno è tornata a lavorare anche nella Tv tedesca[...]: Wetten, dass..? è lo show di maggior successo in tutta Europa.
«[...]Per me è stato come rivivere la sfida di due anni fa, quando ho presentato il Festival con Pippo». 

Eppure in Italia non ha ancora mai condotto un programma da sola.
«[...] Sto lavorando a un programma con Ballandi, ma prima lo porteremo in teatro. [...]».


Da donna impegnata da sempre a tutelare
le donne - con l'avvocato Giulia Bongiorno ha creato a questo scopo la fondazione Doppia Difesa - non le hanno dato fastidio gli scandali in cui il premier è stato coinvolto?
«Se le cose che gli vengono attribuite fossero vere, sarebbe grave. Ma è ancora tutto da verificare[...]».


Lei era molto amica di Enzo Biagi. Fu proprio Berlusconi ad allontanarlo dalla televisione pubblica, e lui non si riprese più.
«Ne soffrì tantissimo. Quando è morto, mi sono chiesta che cosa stesse provando Berlusconi [...]. Biagi era un bene culturale nazionale, capisco che fosse difficile essere criticato da un personaggio di quella portata».
[...]

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).