Natalie Portman "pasticciera" vegana

15 dicembre 2010 
<p>Natalie Portman "pasticciera" vegana</p>

Nel nuovo film, il thriller psicologico Black Swan, presentato al festival del cinema di Venezia lo scorso settembre, Natalie Portman con il proprio corpo ha un cattivo rapporto: punitivo, se non autolesionista, passa anche per cattive abitudini alimentari, fino alla malattia, all'anoressia.

Le cose stanno diversamente nella realtà e l'attrice ci tiene a sottolinearlo in un passaggio dell'intervista di copertina di Vogue America di gennaio.
«Lo giuro, mangio! Mi sono giusto fatta un bagel poco fa. E l'hummus ha un posto fisso tra i miei piaceri quotidiani» spiega Natalie Portman, che poi prosegue «Cucino parecchio, mi produco anche in dolci vegani!».

> LEGGI L'ARTICOLO: VOGLIO UNA VITA VEGANA

Infine, l'attrice ammette un vizio tutto umano e tutto femminile: cedere ogni tanto al dolcetto consolatorio: «Quando mi arrabbio, mangio di più e potete stare certe che scelgo qualcosa di... delizioso!».

> SFOGLIA LA RICETTA
- HUMMUS
- CUCINA VEGANA

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).