Booklist: Raffaele Paganini

02 febbraio 2011 
<p>Booklist: Raffaele Paganini</p>

Raffaele Paganini è un grande ballerino molto amato dal pubblico, che lo segue in tv e a teatro, dove si è esibito con le più grandi stelle italiane e internazionali. Nel corso della sua carriera si è scoperto anche attore di musical, una veste in cui il pubblico continua ad apprezzarlo. Ora è a Roma al Teatro Italia, dal 25 gennaio al 6 febbraio 2011, con l'opera musicale Un americano a Parigi di George Gershwin. Il tour riprenderà in tarda primavera con nuove date. Prima di allora  Raffaele Paganini sarà in tv come naufrago vip all'Isola dei famosi. Gli abbiamo chiesto quali sono i suoi gusti in fatto di libri.... Chissa se e quanto gli mancheranno, insieme a tante altre comodità, da novello "Robinson Crusoe"!

Qual è l'ultimo libro che hai acquistato?
Io uccido
, il primo romanzo di Giorgio Faletti. Un caso letterario che ha aperto la strada a uno nuovo scenario contro lo strapotere dei thriller a stelle e strisce. Ho cominciato a leggere questo libro con molto scetticismo, non solo e non tanto per via dell'autore, ma soprattutto per il genere a cui appartiene, di cui non sono un grande fan. Invece mi è piaciuto. Credo sia convincente e che abbia il merito di avvicinare alla lettura persone che ne sono poco propense.

Qual è il libro che hai regalato più spesso?
Aforismi
di Hermann Hesse.

Che tipo di lettore sei?
Sicuramente discontinuo.

Il posto preferito in cui leggi?
Il divano. Anche quando i miei figli fanno confusione giocandomi attorno.

Il primo libro che ti ricordi?
La favola di Cenerentola. Essendo l'ottavo di undici figli le mie sorelle maggiori sono state per me una vera e propria ispirazione! Con loro leggevo anche i fotoromanzi…

Un libro letto da bambino che ti è rimasto nel cuore?
Devo citare nuovamente Cenerentola. La fiaba di Perrault è, tra l'altro, fra i balletti più importanti del repertorio di danza classica.

Qual è il tuo autore del cuore?
Wilbur Smith, uno dei più celebri romanzieri di oggi. Il mio primo libro fu proprio un suo romanzo, donato da mio padre.

Cosa ti affascina della sua scrittura?
La grande capacità di Smith fu quella di farmi "conoscere" l'Africa con quelle luci violente, quei colori, quei paesaggi e quelle storie raccontati con una voce forte, continua e inesauribile.

Un poeta che ami?
Eugenio Montale
. Attraverso la poesia tenta di esprimere la necessità dell'individuo di vivere nel mondo accogliendo con dignità la propria fragilità e incompiutezza.

Consigliaci un libro erotico.
Un libro non propriamente erotico ma che mi ha molto colpito è senza dubbio Cento colpi di spazzola prima di andare a dormire, il romanzo di Melissa Panarello alias Melissa P. E' un diario in cui la giovanissima autrice racconta la scoperta di un mondo nuovo e diverso, il proprio corpo di adolescente. L'ingenuità, la segretezza, l'umiliazione e il dolore, questi sono gli aspetti che la scrittrice ha avuto il coraggio di raccontare.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).