In Australia con Tania Cagnotto

13 marzo 2011 
<p>In Australia con Tania Cagnotto</p>

In testa ha un solo obiettivo: le Olimpiadi di Londra 2012. Lo step intermedio sono stati gli Europei di Torino (8-13 marzo), due ori (trampolino da 1 metro e sincro da tre metri) e un bronzo (trampolino da 3 metri).
Per prepararsi a questi appuntamenti la pluridecorata tuffatrice Tania Cagnotto, figlia dell'ex campione e attuale commissario tecnico della nazionale Giorgio Cagnotto, ha scelto l'Australia.
La giovane atleta, classe 1985, non è nuova ad avventure di questo genere, essendosi trasferita nel 2005 negli Stati Uniti per due anni.
L'esperienza a Sidney è durata molto meno, due mesi, e ha coinvolto anche Francesca Dallapè e Noemi Batki, colleghe di Tania in piscina e amiche nella vita.
Abbiamo fatto un tuffo in questo viaggio. Ecco come Tania ci ha raccontato la sua giornata.

>> SVEGLIA: suona ogni mattina alle 5.15 perché dalle 6 alle 8.30 c'è l'allenamento. A quell'ora più che un caffè non riesco a buttare giù quindi facciamo colazione sempre dopo allenamento. O si va in una caffetteria oppure si torna a casa e ci si prepara lì qualcosa.

>> MATTINATA: allenamento, allenamento e allenamento, facciamo solo palestra. Pesi, trampolino, ginnastica, ecc.

>> POMERIGGIO: ci alleniamo dalle 2 alle 4.30 in piscina e una volta ogni due settimane abbiamo a disposizione un fisioterapista che ci massaggia. Dopo l'allenamento, finalmente, se c'è il sole andiamo a prenderlo nella piscina sotto l'appartamento. Abitiamo in un residence molto carino [foto 1] dove possiamo cucinare e fare tutto nel miglior modo possibile. Il sabato andiamo sempre in spiaggia [foto 3 e 4]… bellissimo! Io mi sono subito beccata una medusa al mio primo bagno! Mi sembra giusto!

>> LA SERA: siamo uscite solo un paio di volte perché abitiamo a un'ora dal centro con i mezzi… Sidney by night è proprio bella :-)
Abbiamo organizzato molte cene a casa nostra, anche con amici italiani che ci sono venuti a trovare [foto 2]. Io, però, non sono una gran cuoca!! La Fra (Dallapé, ndr) è già meglio.

>> IL RITORNO A CASA: non vedo davvero l'ora di tornare.è stata un esperienza stupenda e spero che ne sia valsa anche la pena..ma è sempre bello ritornare a casa tua,dormire nel TUO letto.. E ritornare alla tua vita...

>> LE RAGIONI DEL CUORE Una delle cose che è mancata di più dell'Italia a Tania è il suo fidanzato Stefano Parolin, con cui sta da più di un anno. Stefano, che fa il commercialista, l'ha raggiunta qualche giorno in Australia[foto 6].

>> LE RAGIONI DEL VIAGGIO [foto 5] Questi due signori, Chava Sobrino e Matthew Mitcham, sono i motivi per cui Tania ha scelto l'Australia. Campione olimpico, il primo, e allenatore, il secondo, le hanno dato preziosi consigli per affrontare le temibili cinesi.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).