Natalie Portman: scandalo sulle punte

29 marzo 2011 
<p>Natalie Portman: scandalo sulle punte</p>

Per la serie quando un fouetté diventa un caso: fresca vincitrice di un Oscar come miglior attrice protagonista per Il cigno nero, Natalie Portman è stata "accusata" di aver barato dalla sua body-double (Sarah Lane, ballerina professionista dell'American Ballet): avrebbe eseguito solo una minima parte delle sequenze di danza del film (il 5% delle scene finite nel montaggio finale).
Addirittura (stando a quanto dichiarato dalla danzatrice a Entertainment Weekly) il viso della Portman sarebbe stato digitalmente aggiunto a quello della Lane in buona parte dei numeri più difficili.
Non si tratta solo di capricci (legittimi?) di un'artista in cerca di visibilità o riscatto: la leggenda secondo cui a Natalie sarebbe bastato un anno a imparare l'arte tersicorea (e a conoscere un ballerino, Benjamin Millepied, che le regalerà presto un figlio) ha probabilmente inciso nella conquista della statuetta.
Ecco allora un esercito di difensori del cigno Portman.
Primi gli studios: Fox Searchlight ha subito emesso una smentita ufficiale delle frasi delle ballerina dell'American Ballet.
Poi la coprotagonista Mila Kunis, che difende appassionatamente la sua rivale di scena: "Natalie si è fatta il mazzo ballando - ha replicato, con la grazia di una Giselle, sempre a Entertainment weekly - Lei stessa ammetterà che non ha fatto il fouetté sulle punte, ma per il resto ha ballato ogni singola virgola".
Infine il regista Darren Aronofsky, che l'ha buttata sui numeri: "Ho fatto contare le scene dal mio montatore - ha detto anche lui in un comunicato ufficiale - Quelle di danza sono 139, di cui 111 sono di Natalie e 28 della sua body double. Se sapete fare i conti, ecco che l'80% è di Natalie". E già che c'è, il regista diThe wrestler entra nello specifico, confutando la tesi della Lane secondo cui la Portman non saprebbe stare sulle punte: "Natalie ha ballato sulle punte e con le scarpette da punta. Se guardate la scena finale del prologo, che dura circa 85 secondi, ed è stata integralmente ballata da Natalie, vedrete che esce di scena sulle punte".
Insomma, tocca rivedere tutto il film con orologio, calcolatrice e dizionario del balletto alla mano (in America è più "facile": esce oggi il DVD).
E' la contabilità del successo, baby!

>> GALLERY: Grand jeté e arabesque da grande schermo in 8 cult

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Ale4422 69 mesi fa

Come letto in altri giornali, uno stuntman/woman deve saper essere professionale e stare a suo posto, evidentemente la sig.na Lane non è una professionista.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).