(Solo) quattro finalisti per l'Isola dei famosi 8

20 aprile 2011 
<p>(Solo) quattro finalisti per l'Isola dei famosi 8</p>

Abbiamo da poco perso il Grande Fratello 11, conclusosi con la vittoria di Andrea Cocco, e tra una sola settimana dovremo fare a meno dell'Isola dei famosi 8. Ieri sera è andata in onda la semifinale del reality di Rai 2, durante la quale sono stati eletti i quattro concorrenti che martedì prossimo si giocheranno il titolo di naufrago dell'anno. Il vincitore dell'edizione dai difficili ascolti sarà uno fra Laerte Pappalardo, Giorgia Palmas, Thyago Alves e Roberta Allegretti. Chi scrive, per quella cotta che cita sempre, tifa spudoratamente per Pappalardo. Identificare un favorito è invece molto difficile.

E la colpa è del regolamento: tirata d'orecchie, quindi, agli autori. E' stato tutto troppo veloce, troppo confusionario,. Ieri sera a lasciare il gioco sono stati in tre: Francesca Fogar, Killian Nielsen ed Eleonora Brigliadori. Tre, fra l'altro, fra i papabili vincitori. A dire il vero, è andata così per l'intera edizione, è mancato il pathos da eliminazione e da nomination. I personaggi erano tutt'altro che poco incisivi, ma in questo modo la loro potenziale assenza dal gioco non è stata annusata dal telespettatore. Da rivedere.

Una scrollata di spalle ai telespettatori: ma stiamo scherzando? Si può condannare all'eliminazione, a notte inoltrata, una donna che in settimana è svenuta dichiarando di aver finalmente visto la luce? Eleonora Brigliadori, è di lei che stiamo parlando, è stata in queste settimane un crescendo di eccentricità e sparate da manuale. Roba che non ne faresti a meno neanche a Isola finita. E invece l'hanno, l'avete, rispedita a casa anzitempo. Perché?

Standing ovation per Alba Parietti: dopo tante critiche, questa gliela dobbiamo. La Pariettona si è giocata ieri sera il tutto per tutto, avendo finalmente a disposizione una notte da prima donna. Fra (auto)lotte nel fango e terrore per il tuffo dell'elicottero ha trovato anche il tempo per fare l'occhietto a Thyago. Immortale.

Una frusta a Gianna Orrù: le manca giusto quella. E in studio l'ha dimostrato per l'ennesima volta. La mamma di Valeria Marini si è presentata al cospetto di Capitan Ventura completamente ristrutturata e ha zittito (quasi) tutti gli ex compagni di gioco. Si è placata solo dopo l'arrivo di Valeria. Cuore di mammà non mente. Cuore di Orrù incavolata ogni tanto sì.

Un appello a Emanuele Filiberto: anche ieri sera il principe ha dimostrato di essere diventato un personaggio televisivamente spendibile. Ironico e pacato, è un vero toccasana per chi, come Capitan Ventura quest'anno, cerca il bandolo della matassa per risollevare gli ascolti. Ecco, perfetto così. Un ritorno alla vita politica del rampollo di casa Savoia, in merito al quale si vocifera di giorni, farebbe perdere a Mamma Rai uno dei pochi golden boy dell'auditel del momento. E noi la gioia di vederlo cimentarsi in situazioni fra le più disparate. Anche no.

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).