Royal wedding: numeri, bilanci e vincitori del matrimonio del secolo.

02 maggio 2011 
PHOTO GETTY IMAGES

>> TUTTE LE FOTO DEL MATRIMONIO

2 miliardi
: tanti sono stati gli spettatori che hanno seguito in tv nel mondo le nozze di William e Kate.

1 milione: le persone che si sono riversate per le strade di Londra, molti stranieri, moltissimi giovani.

250.000 sterline: su per giù si dice sia l'ammontare delle spese coperte dai Middleton per il matrimonio della figlia.

6.000 circa: le feste di strada organizzate a Londra per festeggiare ognuno a modo suo il gran giorno, o forse solo un giorno di vacanza in più (qualche disinteressato al royal wedding c'era, eccome).

1936: l'anno in cui Cartier ha realizzato la tiara indossata da Kate per le nozze, gentile prestito della regina Elisabetta.

2,7 metri: lo strascico dell'abito nuziale di Kate.

1: lo striscione tra la folla che strillava «Scacco matto Kate - Hai preso il re!». E in effetti un giorno sarà formalmente così.

Incalcolabili: i cartelli, le magliette e gli striscioni con la scritta «Harry vuoi sposarmi?» o, variante assertiva, «Io sposerò Harry».

Al di là dei numeri, quali sono stati i vincitori della giornata?

«I love you, you look beautiful»: queste sono state le prime parole dette da William non appena ha avuto Kate al suo fianco davanti all'altare. E' bastato questo, accompagnato da un comportamento senza sbavature e da una divisa impeccabile per dire che William ha superato l'esame, seppure sia stato a tratti un po' rigido. Del resto, lui nella famiglia reale c'è nato e ne conosce tutti gli onori e gli oneri. Un voto in più se lo merita se l'uscita pomeridiana da Buckingham Palace è stata una sua iniziativa spontanea, non del tutto preparata a tavolino: uscita avvenuta a bordo dell'auto di Carlo, una Aston Martin addobbata di palloncini e con la scritta Just Wed. Bel colpo.

Catherine Middleton è una delle donne vincenti della giornata, cosa che del resto era largamente prevedibile: è stata paragonata per l'abito che ha indossato a Grace Kelly, una principessa piena di stile e glamour. Ha studiato e si è preparata per il gran giorno, e si è visto. Forse un po' fredda, specialmente in chiesa, ma un minimo di umana tensione l'avrà pur dovuta provare, no? E' diventata duchessa, ha guadagnato il titolo di sua altezza reale ma non di principessa. Poco male, il matrimonio è stato comunque un ottimo debutto da nobile per Kate: a conferma di questo sono arrivate le grida e gli applausi della folla assiepata nel centro di Londra, che hanno fatto capire chiaramente che la gente è già pazza di William e, specialmente, di Kate.

Ha vinto Harry, che si è dimostrato il solito ragazzo vivace a cui l'etichetta sta un po' stretta: niente di clamoroso, nessuna gaffe, ma qualche risata qua e là e piccole frasi sussurrate al fratello, sempre con sorrisini non troppo trattenuti, l'hanno reso molto simpatico. Durante il corteo reale, in carrozza con damigelle e paggetti, sembrava spassarsela un mondo.

Ha stravinto Philippa Middleton: c'è una nuova ragazza da tenere d'occhio. I commenti dei blog, dei giornali e della gente spesso si sono concentrati su quanto sia in forma, la signorina. Per la precisione, il suo lato b è stato al centro del chiacchiericcio. Da oggi l'Inghilterra è ufficialmente innamorata di lei, e lei ufficialmente esce con Alexander Loudon, ottimo partito ça va sans dire, presente alle nozze di Kate. La sua posizione dal 29 aprile in poi è insidiata presumibilmente da molti pretendenti. Va beh, qualcuno si è meravigliato per l'abito indossato da Pippa, bianco, colore che a un matrimonio sarebbe concesso solo alla sposa, ma perché guardare il pelo nell'uovo.

A proposito, qualcun altro ha bacchettato il pur bellissimo David Beckham, che ha appuntato la sua onorificenza da baronetto sul bavero destro della giacca: doveva andare sulla sinistra. Non c'è comunque battaglia: Becks era indubbiamente il più bell'uomo presente, bisogna arrendersi all'evidenza.
>> TUTTE LE FOTO DEL MATRIMONIO

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).