Lars Von Trier cacciato da Cannes

19 maggio 2011 
<p>Lars Von Trier cacciato da Cannes</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Persona non grata. Da oggi Lars Von Trier è ufficialmente sgradito a Cannes, il cui "board of directors", dopo l'iniziale presa di distanza, le pronte scuse del regista e una notte di riflessione, ha emesso oggi una nota ufficiale a seguito delle dichiarazioni esplosive del regista di Melancholia, che ieri in conferenza stampa si era lasciato andare a battute sul nazismo:

«Il Festival de Cannes - recita il comunicato - procura ad artisti da tutto il mondo un'eccezionale piazza da cui presentare il proprio lavoro e difendere la libertà di espressione e creazione. Il comitato di direzione del Festival, che si è riunito in una riunione speciale il 19 maggio 2011, è profondamente dispiaciuto del fatto che questo spazio sia stato usato da  Lars Von Trier per esprimere commenti che sono inaccettabili, intollerabili e contrari agli ideali di umanità e generosità che stanno alla base della stessa esistenza del Festival.  Il Comitato condanna fermamente questi commenti e dichiara Lars Von Trier persona non gradita al Festival di Cannes, con effetto immediato».

 

Il suo film, a quanto pare, resta in competizione. Ma difficilmente vincerà qualcosa.

>> LA CONFERENZA STAMPA SCANDALO

>> IL TENTATIVO (GOFFO) DI CHARLOTTE GAINSBOURG DI SPOSTARE L'ATTENZIONE


>> CINQUE BIG IN CERCA DI RINASCITA A CANNES 64

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
illari 67 mesi fa

e questo non era ubriaco!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).