Kardashian, adieu!

05 giugno 2011 
<p>Kardashian, adieu!</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Kim Kardashian sta per raggiungere il suo obbiettivo: non sarà più - come si lamentava un annetto fa - la "zitella" di casa con i suoi 31 anni da single.

La principessa dei reality si sta per sposare con un campione NBA, porta al dito un anello di fidanzamento da 20 carati e mezzo, del valore di più di un milione di dollari (disegnato da Lorraine Schwartz), e, secondo rumors per ora prontamente zittiti, sarebbe anche incinta. Eppure Kim ha un cruccio: la sorte del proprio cognome.

Con il matrimonio la showgirl imprenditrice sta per perdere uno dei last name più noti della tv (dei reality), praticamente il suo marchio di fabbrica.

La madre, Kris Jenner, pare la più preoccupata. Per gli affari, che girano tutti attorno a quel Kardashian paterno, di orgine armena, in qualche modo specchio di una precisa identità culturale (e televisiva).
La diretta interessata, Kim, sembra abbastanza determinata nel voler seguire la tradizione e il cuore, che le dettano di prendere il cognome del marito.
Per ora ci scherza su con tono di sfida: " Da sposata, mi disferò del mio cognome!". Certo, Kim Humphries suona tutta un'altra cosa... quasi un ridimensionamento, la fine di un'epoca di glamour e sregolatezza.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
barbieprofumo 68 mesi fa

Il promesso sposo non si può gurdare, è orribile..e poi perchè se li sceglie tutti così alti?? Stanno così male insieme..come fanno poi a sposarsi così in quattro e quattr'otto? Secondo me gli interessa più che altro lo sfarzo della cerimonia in sè, tanto c'è sempre il divorzio..

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).