Fenomeni italiani: Freaks!,
web series da festival

27 giugno 2011 
<p>Fenomeni italiani: <em>Freaks!,</em><br />
 web series da festival</p>

Freaks! è il fenomeno 2011 delle serie tv, eppure non viene trasmessa in televisione. Infatti, è la prima web series italiana, nata dalla mente creativa di tre giovani youtubers, Guglielmo Scilla, Claudio Di Biagio e Matteo Bruno, e dal frontman della band About Wayne, Giampaolo Speziale, che hanno ideato, realizzato (e in alcuni casi anche recitato)  una loro serie, davvero home made.

Il fenomeno Freaks! con il suo successo è stato riconosciuto dall'Accademia dei Telefilm e premiato al Telefilm Festival 2011 (in corso da oggi, 27 giugno, al 3 luglio al cinema Apollo di Milano) come esempio di creatività italiana che dà vita a una serie tv di successo sul web, ambiente dove si può sperimentare senza barriere e avere un seguito tale da diventare fenomeni molto popolari.
Come è successo a Freaks! che ad oggi su You Tube ha avuto oltre 5 milioni di visualizzazioni più altri 3 milioni su Facebook, e ben 150.000 visitatori unici sul sito ufficiale www.freakstheseries.com.

Com'è nata Freaks!?
Guglielmo: «E' stata un'idea di Claudio, che voleva realizzare una serie con personaggi dotati di superpoteri (dei ragazzi qualunque che si scoprono supereroi sono i protagonisti della serie, nda) e Giampaolo con il suo entusiasmo lo ha spinto a farla davvero. Ci conosciamo da anni, l'ultimo a essere coinvolto nel progetto sono stato io: una volta partiti le cose sono venute da sole con la voglia di fare e l'aiuto di parenti, amici, di persone che gratuitamente hanno contribuito a realizzare la serie».

Freaks! è…?
Claudio: «Un esperimento con cui vogliamo spronare altri giovani (gli ideatori di Freaks! sono ventenni, nda) a fare quello che abbiamo fatto noi e invitare la gente ad avvicinarsi a internet. Tutto è nato dal fatto che la tv italiana non mi piace, non ci trovo quello che cerco. E poi se in America o in Inghilterra ci può essere gente con i superpoteri, perché non può esserci anche a Roma? Basta cercare all'estero».

Matteo: «Su internet hai una risposta immediata dalla gente che commenta, ti segue o meno, ha un rapporto con te. Quindi l'esperimento ha avuto un riscontro in tempo reale, ed è questa la potenza del web. Abbiamo dimostrato che una grande produzione cinematografica alle spalle non serve se una serie piace».

Come si fa, allora, una serie che piace?
Matteo: «Vai per tentativi e ci vuole un po' di fortuna. E' la stessa cosa con i video, con cui abbiamo iniziato a essere presenti su You Tube: provi, se va bene ok, altrimenti raddrizzi il tiro».

Giampaolo: «Noi con Freaks! abbiamo semplicemente seguito il nostro gusto cercando di fare una cosa che ci piaceva, e per fortuna nella maggior parte dei casi il nostro gusto incontra quello di molta gente».

A proposito di grandi produzioni, conti alla mano com'è andata con questa serie molto ben realizzata grazie alla tecnologia ma praticamente 'no budget'?
«Ci è costata 2000 euro, siamo in quattro, il conto è fatto. Nessuno ci ha guadagnato niente, non avevamo grandi mezzi ma grandi aiuti e grande disponibilità li abbiamo sempre ricevuti nella stragrande maggioranza dei casi dalle persone che interpellavamo. O che su internet si offrivano di mettere a disposizione la loro competenza per realizzare Freaks!».

Vi aspettiamo con la seconda stagione?
Giampaolo: «Magari la faremo. Abbiamo tante storie e tante idee in testa (in realtà nel corso del Telefilm Festival gli unici a usare termini ipotetici su una nuova produzione di Freaks! sono i suoi ideatori, in generale la si dà per certa; si legge infatti che è già in fase di programmazione per inizio 2012 la seconda serie, prodotta da Show Reel, nda)».

Nell'attesa, domani si potrà vedere sul sito e sul canale You Tube dedicato la puntata finale della prima stagione. A che ora?
Giampaolo: «Alle 20.30, 21. All'incirca come sempre, se non ci sono problemi a caricarla su internet come è successo in passato!», ride.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

io non ho capit0 la fine con ilfurgone :\ me la potete spiegare??

Freaks! è davvero bello, proprio per questo non devono darlo in TV. La televisione è morta, il web è già matuo da tempo. Ora anche in Italia

Carol 66 mesi fa

Un telefilm stupendo e assolutamente poco banale!! Dovrebbero darlo in tv e dargli più importanza di quelli stupidi e insulsi telefilm del giorno d'oggi! Veramente un bellissimo telefilm e poi loro sono simpaticissimi!! Non vedo già l'ora che esca la seconda stagione!! E speriamo che sia anche più lunga della prima! :)

coco nachel 66 mesi fa

credo che sia una web series molto interessante e sopratutto è qualcosa di diverso, i ragazzi sono molto bravi considerando che non hanno grandi mezzi, e poi c'è guglielmo che è simpaticissimo (lo seguo sempre su youtube) e molto, molto carino. W Freaks!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).