Miss Italia nel mondo 2011
pagella tv

05 luglio 2011 
<p>Miss Italia nel mondo 2011<br />
 <sub>pagella tv</sub></p>
PHOTO LAPRESSE

Si chiama intrattenimento estivo ed è composto dai (pochi) programmi che vanno in onda mentre la testa del telespettatore è già sotto l'ombrellone da settimane. A far compagnia all'accaldato/a italiano/a con il telecomando in mano è stato ieri sera Miss Italia nel Mondo 2011, concorso di bellezza presentato da Pupo ed Elisa Isoardi e vinto dalla concorrente dell'Amazzonia e di origini toscane Silvia Novais. Seconda classificata la candidata argentina Valentina di Paola. A seguire la trasmissione, risultata essere la più vista della serata, sono stati 3.397.000 spettatori per uno share del 17,58%. Vigili come sempre, nonostante il caldo, le nostre pagelle.

Un corso accelerato dei geografia al team del programma: poi va a finire che il bambino rimasto davanti allo schermo fino a tardi si stupisce se la maestra gli rifila un brutto voto e si difende dicendo di averlo sentito in tivvù. La zona di provenienza della bella Novais non è nello stato dell'Amazzonia, come è stato erroneamente detto ieri, ma nella regione geografica coperta dalla foresta amazzonica. Salvador da Bahia, la città nella quale la Miss è nata, è nello stato - nonché capitale - di Bahia, Brasile ovviamente.

Un Emanuele Filiberto a Pupo: senza la sua spalla non è più lo stesso. Fa confusione, si ripete , scivola sulla politica - "l'amico Bossi" - e non riesce a dare al programma il ritmo necessario per resistere all'afa oltre la mezzanotte e vedere l'incoronazione. Ha - più o meno - bilanciato la gradevole Elisa Isoardi. La coppia è comunque bocciata.

Un manuale sulle regole del televoto: basta, quando è troppo è troppo. E' dal Festival di Sanremo che ci propinano ramanzine ed elenchi di regole sul televoto e sull'impossibilità di monitorarlo a dovere. Come dire: noi più di così non possiamo fare, voi per favore siate onesti. A Pupo, fra l'altro, non è parso vero di poterci ricamare un po' sopra per allungare il brodo. Televotiamo che abbiamo capito!

Un abbraccio ad Alain Delon: il presidente di giuria sarebbe dovuto essere lui, ma in seguito a sparatoria durante una festa organizzata dal figlio è rimasto a Ginevra e ha disdetto l'impegno. Al suo posto un particolarmente ridanciano Gerard Depardieu.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).