Falling Skies, debutto in sordina?

06 luglio 2011 
<p>Falling Skies, debutto in sordina?</p>

Quando c'è di mezzo Steven Spielberg, seppure in veste di produttore, ci si aspetta sempre il massimo.
Falling Skies ha esordito ieri sera, come la serie tv più attesa della stagione estiva. All'altezza delle attese?
Noah Wyle, che dire: il protagonista che, dopo E.R. ritroviamo uomo di pensiero e, suo malgrado, d'azione, come uno dei capi della resistenza umana contro gli alieni, si merita un 10 per essere riuscito a scrollarsi di dosso il personaggio del Dottor Carter (ma anche un 5 per aver preso qualcosa da un altro suo ruolo 'televisivo', non proprio di successo: il bibliotecario archeologo di The Librarian).
Nota di merito: non sembra essere cambiato dai tempi in cui indossava il camice: giusto qualche ruga sottile in più!

Sulla trama, i giudizi si dividono: c'è chi la trova la solita cosa già vista (voto 5?).
Però in Falling Skies non ci è stato raccontato l'arrivo degli alieni, permettendoci di non vedere (finalmente!) la classica scena dei telegiornali di tutto il mondo che danno il terribile annuncio.
Non sappiamo quale tipo di contatto ci sia stato con gli uomini, non sappiamo quando e perché gli extraterrestri sono diventati aggressivi verso gli umani: questo lascia ben sperare per interessanti sviluppi futuri.

La prima puntata ha già aperto una serie di domande.
Gli alieni non hanno un nome: c'è chi li chiama skitter, chi pidocchi... Da dove vengono? Cosa se ne fanno dei ragazzini che rapiscono e a cosa serve il famigerato impianto che applicano sulla schiena delle vittime? Perché uccidono tutti gli altri?
Altra novità: quando mai si è visto un professore di storia, in questo caso il bostoniano Tom Mason (il personaggio interpretato da Noah Wyle), in una serie tv 'umani contro alieni'? Mai.
Diamo al prof il tempo di tirare fuori le sue caratteristiche migliori. Perciò, voto di fiducia agli sceneggiatori: 7, che tra l'altro hanno ambientato la serie a Boston e non nelle solite New York o Los Angeles.
Voto alla scena iniziale: 10. Angosciante e perfetta. Forse non sarà la serie migliore dell'anno, perché alla fine è sempre la storia dei buoni contro i cattivi, ma è presto per decidere che non vale la pena seguire Falling Skies: concediamo a Tom, ai suoi figli, alla resistenza e anche a Spielberg qualche puntata in più?

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Damiano 63 mesi fa

Buonismo veramente stucchevole per tutta la puntata, scopiazzature da L'Eternauta (vera Sci-Fi) nemmeno tanto velate e caratterizzazione dei personaggi così piatta che non ci si crede. Dopo 5 puntate si ha l'impressione che la serie abbia già detto tutto quello che aveva da dire. Goodbye Senor Spielbergo.

Boba Fett 65 mesi fa

una noia mortale!!! un trito e ritrito totale che mi ha fatto desistere sin da subito pur amando la sf da sempre. azzardo una cosa, me ne assumo la totale responsabilità: STEVEN SPIELBERG E' FINITO! orribile l'ultimo indiana jones, noiosi i due film in uscita "war horse" e il tanto atteso "tin tin", cadono le braccia a sentire i progetti futuri "lincoln" e un altro jurassic park e per non parlare della serie sempre con i dinosauri. ma qualcosa di nuovo mr spielberg proprio no?

Andrea 65 mesi fa

io direi che la solita cosa già vista è un drappello di sopravvissuti sporchi in viso coi vestiti strappati che miracolosamente diventano truppe d'assalto e ricognizione , muovendosi tra città in macerie e macchine ribaltate che vanno a fuoco. Servono risposte ( so che civuole coraggio ma stiamo parlando diSpielberg!!!) su come mai gli alieni ci invadono , da dove vengono , com'è il loro pianeta , le loro debolezze ... magari dei contatti, visto che riescono con la tecnologia a spazzar via la civiltà di un altro pianeta per forza sono piu intelligenti di noi , com'è il linguaggio la struttura sociale... Non sono ottimista visto che alla fine sono degli insettoidi bavosi che hanno sviluppato tecnologie piu avanzate delle nostre.Tempo al tempo vedremo come si svilupperà il tutto. Ma per favore non ridateci corse nelle macerie e schivate miracolose ai colpi di un laser esplosivo siamo nel 2011 ....

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).