L'estate di Ascanio Celestini

04 agosto 2011 
<p>L'estate di Ascanio Celestini</p>
PHOTO LAPRESSE

L'attore e scrittore Ascanio Celestini, in tournée fino a fine agosto con La Fila Indiana - Il Razzismo è una Brutta Storia, ama decidere le vacanze all'ultimo momento. Ma non ha dubbi: quest'estate rimarrà in Italia

Quando senti che arriva l'estate?
Quando insorgono le prime allergie.

Che cosa significa per te la vacanza?
Una pausa dalla tournée e più tempo da dedicare alla famiglia.

Nonostante la tournée estiva riuscirai a ritagliarti qualche giorno via?
Sicuramente. Andrò con la famiglia al mare, probabilmente al Sud Italia, anche se non abbiamo ancora deciso dove.

Le vacanze più belle della tua vita?
Le mie prime vacanze da solo in giro in treno per l'Europa, nel 1990. Non avevo mete, non parlavo le lingue straniere. Fu un vero viaggio in nome dell'avventura. Mi ricordo come fosse ieri Berlino: era appena caduto il muro e si respirava una profonda differenza tra la parte dell'Est e quella dell'Ovest.

Una meta che consigli a tutti?
Consiglio di visitare con cura il Sud Italia, di cui la maggioranza degli italiani conosce invece solo le zone più celebri, come il Salento o il Cilento, e di spingersi anche alla scoperta delle nostre isole più piccole, poco battute dal turismo di massa.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).