Olimpia Melinte. A Locarno è nata una stella?

09 agosto 2011 
<p style="margin-bottom: 0cm;">Olimpia Melinte. A Locarno è nata
una stella?</p>

Minuta, ma con i lineamenti ben decisi. Dolce e al tempo stesso grintosa. Con fascino da vendere e un talento che lascia senza parole.
E' Olimpia Melinte, giovane attrice rumena scelta da Gianluca e Massimiliano De Serio per Sette opere di misericordia, unico film italiano in concorso al 64° Festival del Film di Locarno.

Questo è il primo lungometraggio per i due fratelli (gemelli), che hanno voluto raccontare una storia di dolore e solitudine con al centro una giovane clandestina di nome Luminita, interpretata per l'appunto da Olimpia.

"All'inizio ero un po' spaventata, perchè il mio personaggio comunica soprattutto con lo sguardo e il corpo, ma poi è andato tutto benissimo. Questo anche grazie al mio compagno di set Roberto Herlitzka, con cui si è creata una speciale alchimia".
E questo, pensate, senza che lui sapesse una sola parola in inglese!

Olimpia ha catturato l'attenzione di tutti a Locarno e chissà che questo non sia il trampolino di lancio per una brillante carriera nel cinema internazionale.
Le carte in regola ci sono tutte!

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).