Lady Gaga e Beyonce censurate in Cina: «Canzoni volgari»

26 agosto 2011 
<p>Lady Gaga e Beyonce censurate in Cina: «Canzoni volgari»</p>
PHOTO SPLASH NEWS

Saranno anche state inserite da Forbes nella classifica delle donne più potenti del pianeta, ma nemmeno loro hanno tanta influenza da far cambiare idea al governo cinese. Lady Gaga e Beyoncé, dunque, non possono fare altro che accettare la decisione della Cina di inserire alcune delle loro canzoni nella lista nera dei brani musicali vietati.

La censura cinese ha colpito tante canzoni, di artisti anche molto diversi tra loro, perchè ritenute «troppo volgari», «di cattivo gusto» e «inadatte al pubblico asiatico». La più censurata è proprio Lady Gaga: secondo il governo cinese, brani come The Edge of Glory, Hair, Marry the Night, Americano, Judas e Bloody Mary sono assolutamente da vietare.

Bandite anche Run the world di Beyoncé e Last Friday Night di Katy Perry, oltre ad alcune canzoni dei Take That e dei Simple Plan. La censura ha colpito persino i Backstreet Boys e la loro Want It That Way.

Il comunicato ufficiale del Ministero della Cultura cinese è chiaro: entro il 15 settembre tutti i siti web musicali dovranno cancellare i brani e i video incriminati.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Zen 63 mesi fa

In un'epoca nella quale i valori sono in crisi (di cui certi esponenti del pop e hip-hop sono la punta di diamante), provo ammirazione per questa decisione. Gli europei dovrebbero prendere esempio dai cinesi, ormai sono loro la potenza di questo secolo.

Ottavio 64 mesi fa

Alla censura cinese la volgarità non interessa affatto: hanno solo paura della crescente popolarità di star internazionali molto impegnate in varie campagne civili per i diritti delle minoranze. Queste star infatti, oltre a essere apertamente critiche verso paesi omofobi quali Italia e Cina, hanno anche il terribile vizio di lanciare sonori messaggi pro-Tibet (come è successo di recente con Bjork, ora bandita per sempre dalla Cina). Ben venga chi ha la forza e il coraggio di esprimere liberamente un pensiero critico: se dovessimo aspettare che a farlo sia la cosiddetta "informazione" (troppo spesso al diretto servizio di un padrone politico), staremmo freschi.

Hughes 64 mesi fa

Censurare certe porcherie è la maniera migliore di dare un risalto immeritato a queste sedicenti artiste. Confido nel fatto che in mezzo a tanto popolo bue che si beve ogni imbevibile schifezza dello show business ci sia ancora qualcuno capace di riconoscere l'arte musicale.

Gregorio 64 mesi fa

Caro Nicola ma perchà non vai a vivere in Cina? Visto che apprezzi un paese dove i diritti civili più elementari non esistono e quai a parlarne.

NICOLA 64 mesi fa

Per fortuna che in questo orribile mondo volgare di matrice anglosassone senza alcuna regola se non il soldo, la Grande Cina pseudo-comunista ci insegna ancora qualcosa. Hanno fatto benissimo e sottoscrivo !

DJANA97 64 mesi fa

MA SIAMO IMPAZZITI?? SE NON C'è UN PO' DI SHOCK NELLO SHOWBIZ CHE SHOWBIZ DEL CAZZO E'?????? ANCHE THE EDGE OF GLORY?? DI LADY GAGA CHE PARLA DEL NONNO CHE è MORTO?? AHHH IL POPOLO ASIATICO NON HA CAPITO PROPRIO UN CAZZO. CINESI RINGRAZIATE DIO CHE I RED HOT CHILI PEPPERS INVECE DI SUCK MY DICK HANNO CHIAMATO LA CANZONE DEL 1991 SUCK MY KISS.... VIVA LO SCANDALO: LADY GAGA, I RED HOT CHILI PEPPERS, KATY PERRY E BEYONCè. GLI ALTRI POSSONO ESSERE ANCHE CENSURATI DAL CESSO DI CASA MIA....

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).