Vittoria Puccini:
Sogno un ruolo da Eva Kant

30 agosto 2011 

E' raggiante Vittoria Puccini. D'altra parte non capita tutti i giorni fare la madrina della Mostra del Cinema di Venezia.
>> GALLERY: VITTORIA PUCCINI AL LIDO
Più grintosa e sexy del solito, quasi fatale, avvolta in un tubino nero che le sottolinea il fisico longilineo e armata di tacchi alti (che lei, confessa, non è solita mettere nella vita di tutti i giorni), racconta l'emozione di questi giorni, il suo rapporto con Venezia e i suoi sogni nel cassetto..

Tre Kinéo, il premio L'Oreal per il cinema lo scorso anno e ora madrina della Mostra. Che rapporto hai con Venezia?
Questo festival mi ha sempre portato molta fortuna e ogni volta che sono venuta sono stata accolta calorosamente anche dal pubblico. Ho dei ricordi bellissimi legati a Venezia.

Il film che hai visto alla Mostra e che ti è entrato di più dentro?
Direi The Wrestler di Darren Aronofsky, che quest'anno è anche Presidente della Giuria Internazionale. Quel film mi ha emozionato tantissimo.

C'è un ruolo che ancora ti piacerebbe interpretare?
Sono legata a tutti i personaggi che ho interpretato, perchè ognuno mi ha dato qualcosa e mi ha aiutato a crescere e a migliorarmi. Mi piacerebbe tanto recitare un ruolo fantastico, magari in un fumetto, genere che piace a mia figlia... non so, qualcosa tipo Eva Kant.

Come vivi queste giornate?
Sono entusiasta, ma so anche che ho una grande responsabilità. Nei prossimi giorni entrerò in contatto con personaggi importanti del mondo del cinema, alcuni dei quali sono stati per me dei maestri e io ho una gran voglia di imparare ed arricchirmi.
Ho voglia di imparare e al tempo stesso di divertirmi... a fare un po' la diva.

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).