Roman Polanski, un'assenza ingombrante

01 settembre 2011 
di M.M.
<p>Roman Polanski, un'assenza ingombrante</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Non può goderseli, Roman Polanski, i fragorosi applausi che seguono la proiezione del suo film, Carnage, in concorso quest'anno a Venezia. Lui, infatti, non c'è. Le note vicende giudiziarie che gli impediscono di rientrare da uomo libero negli Stati Uniti, lo rendono comunque circospetto quando si tratta di muoversi da Parigi, casa sua.

Eppure il 78enne regista è presentissimo al Lido, non solo per l'ottima pellicola che ha firmato, ma anche e soprattutto nelle parole dei suoi attori venuti qui in rappresentanza del film: gli ottimi Kate Winslet, Christoph Waltz e John C. Reilly.

"Roman è una forza della natura - dichiara entusuasta la Winslet - un regista straordinario e tutti noi siamo onorati di aver lavorato con lui e di aver passato del tempo in sua compagnia. Ho visto il film con lui e Christoph a Parigi, 3 settimane fa, ed è molto orgoglioso e contento del lavoro che ha fatto".
Waltz rincara la dose. "Roman non è qui ed è una vergogna. Ma la sua assenza fisica qui non ha mai costituito un problema. Non abbiamo mai parlato fra noi dei motivi di ciò, ma a voi sembra davvero assente? Il suo lavoro è qui. Lui è qui in spirito e corpo. Perché Roman è cinema puro ed è per questo che è adorato da chiunque lo conosca. Soprattutto da noi".

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).