Wallis Simpson, la regina mancata, raccontata dalla regina del pop

01 settembre 2011 
di M.M.
<p>Wallis Simpson, la regina mancata, raccontata dalla regina del
pop</p>

Applausi freddini per W.E. Il secondo film da regista per Madonna, presentato fuori concorso a Venezia. La Wallis Simpson amata da Edoardo d'Inghilterra che per lei abdicò al trono raccontata attraverso gli occhi di Wally, giovane donna dei nostri giorni, delusa e sognatrice, si è rivelata in realtà un po' troppo manierista e, in alcuni punti, un irritante trionfo di product placement.
Insomma davvero l'opera di una material girl.

"Ho rappresentato un mondo di lusso ma anche di decadenza - spiega Madonna - tanto nella storia di ieri che in quella di oggi, perché nonostante la bellezza e la ricchezza la felicità non è garantita".
D'accordo, ma perché proprio questa storia?
"Wallis Simpson è un personaggio che ho scoperto nelle ricerche che ho fatto sull'Inghilterra in vista di trasferirmi lì, una decina di anni fa".
Ma oltre ad essere un'americana che ha sposato un Brit, quali altri similitudini ci sono tra Wallis e Madonna?
"Il fascino di Wallis Simpson è che era una donna molto tenace e piena di risorse. Era capace di digiunare una settimana per poter dare una festa. Era in grado di sopportare grandi privazioni e aveva un'enorme resistenza anche fisisca. Aveva una passione per i vestiti bellissimi. Come me. Ed era un'avventuriera. Ma a lei non piaceva mangiare, mentre a me sì".

Tags:
Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).