Garrel: questione di famiglia

02 settembre 2011 
<p style="margin-bottom: 0cm;">Garrel: questione di famiglia</p>
PHOTO GETTY IMAGES

"Mio padre fa film da quando aveva 16 anni. Un giorno navigavo su internet e ho trovato negli archivi sue immagini di repertorio di quando ricevette un premio: una cosa che ho notato è che le persone che lo applaudivano erano distinte ed eleganti, mentre quelle che lo fischiavano sembravano non sapere proprio cosa fosse la moda".

Così Louis Garrel risponde alle domande impertinenti (ma giustificate) dei giornalisti, sull'accoglienza ben poco calorosa ricevuta durante la proiezione stampa di Un été brulant, film del padre Philippe in concorso alla 68° Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia.

"E' bello vedere quanta ammirazione e affetto ci sia tra padre e figlio" - ha aggiunto la protagonista femminile Monica Bellucci, che probabilmente, venendo dal mondo della moda, ha apprezzato la difesa del suo giovane compagno di set.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).