Immigrati star del festival. Con loro sfila De Magistris e porta Venezia a Napoli

07 settembre 2011 
di M.M.
<p>Immigrati star del festival. Con loro sfila De Magistris e porta
Venezia a Napoli</p>
PHOTO LAPRESSE

Dopo gli immigrati di Crialese e quelli di Ermanno Olmi (che nel suo Il villaggio di cartone ritrova anche Rutger Hauer), alla mostra del cinema è la volta degli immigrati di Là-bas, di Guido Lombardi, un film ispirato alla strage di Castel Volturno del 18 settembre 2008, quando un commando di camorristi ammazzò sei ragazzi di colore. Per l'anteprima di questa pellicola e per raccontare i progetti napoletani in campo cinematografico è arrivato - non senza qualche polemica - anche il neosindaco Luigi De Magistris.
La prima iniziativa è proprio Venezia a Napoli. Cinema esteso, una selezione di film presentati al festival in programma dall'1 al 6 ottobre, in sale storiche del centro (Filangieri, Modernissimo e Astra) e in quelle dei quartieri Scampia, Ponticelli e Fuorigrotta.
Una seconda iniziativa coinvolge anche Cinecittà Luce, con l'obiettivo di mettere cinque talenti napoletani nella condizione di realizzare altrettanti documentari sulla città partenopea lavorando su materiali dell'Archivio Storico Luce.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).