Lady Gaga: Incontrerò Obama. Voglio sconfiggere il bullismo per il piccolo Jamey

22 settembre 2011 
<p>Lady Gaga: Incontrerò Obama. Voglio sconfiggere il bullismo per
il piccolo Jamey</p>
PHOTO SPLASH NEWS

Lady Gaga è distrutta dopo la notizia della morte di un quattordicenne a Buffalo, New York, suicidatosi domenica scorsa per metter fine alle angherie di un gruppo di bulli.

La pop star ha espresso il suo dolore in una serie di tweets: "Ho passato gli ultimi due giorni a piangere, riflettere e urlare. Ho così tanta rabbia dentro. E' difficile provare amore quando la crudeltà si porta via una vita"; " Jamey Rodemeyer, 14 anni, si è tolto la vita per colpa del bullismo. Il bullismo deve diventare qualcosa di illegale. E' un crimine d'odio". Fino all'ultimo, di oggi: "Ho intenzione di incontrare il nostro Presidente. Non smetterò di battermi. Questa cosa deve finire. La nostra generazione ha il potere di mettere fine al bullismo".

Il ragazzino riportava regolarmente sulla rete gli episodi di cui era vittima ma i suoi aggressori lo seguivano anche nel cyber spazio lasciandolgi molti messaggi con epiteti dal gay al 'mostro'. Ventiquatt'ore prima di uccidersi aveva citato un verso di una canzone di Lady Gaga, Queen ("Non dimenticatevi di me quando busserò in lacrime alla porta del paradiso"), dedicandole un tributo e dicendo che di lì a poco avrebbe visto la sua bisnonna.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).