Rai2, D'Alessandro: «Perdere la Dandini è stato un dispiacere personale»

22 settembre 2011 
<p>Rai2, D'Alessandro: «Perdere la Dandini è stato un dispiacere
personale»</p>
PHOTO SGP ITALIA

Contaminazione. È questa la parola chiave del progetto che il nuovo direttore di rete Pasquale D'Alessandro sta cercando di realizzare a Rai2. Il dirigente Rai, che definisce la sua rete «la più giovane e curiosa», punta sull'utilizzo di più generi all'interno dello stesso contenitore, in modo da poter regalare al pubblico informazione e divertimento.

Per questo, probabilmente, applaude alla scelta di Victoria Cabello per la conduzione di Quelli che il calcio: «Essendo arrivato a luglio, ho trovato il palinsesto già approvato - ha detto D'Alessandro -, ma la scelta della Cabello è come se l'avessi fatta io, sono molto soddisfatto».

Il nuovo direttore ha inoltre in cantiere il progetto per un programma comico in seconda serata, su cui però non si sbilancia, mentre nei prossimi giorni si incontrerà con i produttori dell'Isola dei Famosi per trovare un accordo sul conduttore che prenderà il posto di Simona Ventura. «Magari saranno due conduttori - specifica D'Alessandro -. Mi piacerebbe avere due conduttori, entrambi in studio, uno classico e uno di controcanto, un po' più ironico».

Per quanto riguarda i programmi di informazione, invece, il direttore ha dichiarato ai giornalisti in occasione del Prix Italia a Torino di «essere dispiaciuto per la perdita di Michele Santoro, anche perchè è innegabile che il vuoto creato dalla sua trasmissione è numericamente incolmabile». Ma chi sostituirà questo vuoto? Per ora nessuno, anche se il direttore dice che si sta «lavorando a un'ipotesi di programma informativo, ma vorrei trovare una formula diversa da quella dei talk show tradizionali». D'Alessandro ha inoltre invitato Giovanni Minoli, direttore di RaiEducational, ad «affacciarsi sulla prima serata».

Ma Santoro non è l'unico conduttore che D'Alessandro avrebbe voluto tenere in Rai. «La perdita di Serena Dandini è stata per me un dispiacere personale - ha infatti dichiarato il direttore -. Non solo perchè la ritengo una grande professionista, ma perchè mi stimola l'idea che una come lei possa lavorare anche su Rai2, dove adesso non ci sono preclusioni. Mi piace immaginare che professionisti come lei in azienda, che appartengono a un recinto, possano anche giocare fuori dai loro recinti».

Intanto, è sicuro che giovedì 29 settembre andrà in onda la prima puntata di Star Academy, il nuovo talent show musicale con Francesco Facchinetti.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

Non sono affatto dispiaciuto che sia SANTORO che la DANDINI , forse ce n'è sarebbero degli altri , siano andati via dalla RAI , per il solo fatto che erano fedelmente schierati ad una linea politica mascherata , senza alcun contraddittorio e/ controparte e quando c'era si costruitva attorno un capannello per sopraffarla o distruggerla, o senza farla parlare. Questa on è informazione, anzi è cattiva informazione, lo dimostra il fatto che nessuna rete televisiva ha accolto SANTORO a braccia aperte. Può solo ridursi a parlare in piazza al suo popolo e non all'Italia , come intendeva farlo in TV. Mi auguro e spero che la RAI non abbia alcun ripensamento della loro fuga e senza crearsi falsi moralisli e dispiaceri per il loro allontanamento o volontaria uscita dallo spettacolo. Grazie e distinti saluti Campagna Guglielmo

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).