Il principe William racconta Elisabetta II: Per me è sempre prima nonna e poi regina

25 settembre 2011 
<p>Il principe William racconta Elisabetta II: Per me è sempre
prima nonna e poi regina</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Una serie di interviste inedite al principe William e altri membri della royal family sono il cuore di Our Queen, il prossimo libro del giornalista Robert Hardman per i 60 anni di regno (il Giubileo di Diamante) di Elisabetta II. In attesa della vera uscita, il prossimo 6 ottobre, un estratto relativo all'intervento del primogenito di Lady Diana è già stato pubblicato sul Daily Mail e riaccende i dubbi sulla possibilità che sia il nipote, anzichè il principe Carlo, a succedere, quando verrà il momento al trono.
William, però, a onor del vero, non ci pensa, cerca di allontanare il tema e la questione: «Mi impegno a non pensarci. L'argomento può aspettare finché non sarò un po' più vecchio, più grande».
>> WILLIAM & ELISABETTA II: LA GALLERY

Del resto la nonna, nonostante i suoi 85 anni, non mostra alcun segno di cedimento, anzi. «Cerchiamo tutti di persuaderla, mio padre e gli altri nipoti[...]. Le suggeriamo di passare la mano in alcuni appuntamenti e responsabilita', ma lei non ne vuole sapere: desidera portare a termine quello che ha iniziato».
Poi William ha parole di grande affetto e stima nei confronti di Elisabetta II, fonte di preziosi consigli. «Il legame con mia nonna si è fatto sempre più forte negli anni. Da piccolo ero timido e avevo qualche difficoltà a parlarle di cose serie - era mia nonna ma anche la regina, e quelle per lei erano questioni di valore storico-; da adulto, è diventata una figura sempre più importante nella mia vita, ed è diventato più facile confrontarsi su tutto». Matrimonio incluso, perchè «Non c'è domanda che non puoi fare e non esiste punto all'ordine del giorno che lei non abbia già presente e di cui non abbia già una certa opinione ed esperienza».
Pare sia stata la regina la prima a voler costruire un rapporto familiare prima che reale con i nipoti: «A tutti spiego 'E' prima mia nonna e poi la regina'. Prendo a cuore ogni parola che viene da lei» ma è lei la prima a desiderare che «troviamo noi, da soli, la nostra strada, senza regole stabilite, arrivando a capire autonomamente quello che è più giusto per sé».
Solo su un punto non c'è stata discussione: la divisa indossata per il matrimonio. William avrebbe preferito altro ma «la risposta è stata categorica: "indosserai questo"».

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).