Emily Blunt. I miei giorni a Lilliput

17 gennaio 2011 
<p>Emily Blunt. I miei giorni a Lilliput</p>

Si è fatta conoscere nella parte dell'assistente nevrotica in Il diavolo veste Prada. L'abbiamo poi ritrovata nel ruolo della regina Victoria in The Young Victoria. Questa volta la vediamo nella commedia famigliare I fantastici viaggi di Gulliver, come Mary, principessa dell'isola di Lilliput.
«Era ora per me di recitare una parte più innocente, più dolce», spiega ridendo l'attrice. «E' un film che mi è subito piaciuto, appena me l'hanno proposto. In particolare, trovo molto interessante l'idea di rivisitare questo classico in chiave moderna. La sceneggiatura è scritta molto bene, con umorismo intelligente e giusto, nel senso che c'è da ridere sia per i bambini che per gli adulti».
Certo, la cosa più curiosa è che, abituata a essere in qualche modo al centro della scena, ora si è ritrovata nei panni di una creatura minuscola. «Non è stata una parte facile da recitare, continua l'attrice. La maggior parte delle riprese si è fatta in studio su sfondo verde!».

>> IL METODO ANTI-NOIA DI EMILY BLUNT
>> BAMBINI: I NUOVI FILM 2011

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).