Bohemian rhapsody: la genesi

25 gennaio 2011 
<p><em>Bohemian rhapsody</em>: la genesi</p>
PHOTO LAPRESSE

Si avvicina un importante anniversario per i fan dei Queen: il prossimo 24 novembre 2011, infatti, saranno 20 anni dalla morte del cantante e leader della band, Freddie Mercury, stroncato dall'AIDS a 45 anni nel 1991.
Nel frattempo, secondo Bloginity il batterista Roger Taylor, tra un ricordo e l'altro avrebbe regalato un interessante dietro le quinte di una delle canzoni più amate del gruppo (e di uno dei singoli meglio venduti di tutti i tempi in Inghilterra): Bohemian Rhapsody.
Pare infatti che Mercury avesse l'abitudine di scrivere appunti musicali sulla rubrica telefonica e che per questa canzone non accadde diversamente dalle altre: nacque tra numeri, prefissi, nomi, vie e altri appunti.
Roger era nei paraggi e sentì subito che sarebbe stata qualcosa di grande, di diverso, non solo vedendo il crescere degli appunti sulle armoniche ma anche solo dal primo accenno, dal primo verso, che fu Mama, just killed a man, dah-dah-la-dah-daah, gun against his head.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

Grazie Silvia, traduzione corretta e correttore del programma di scrittura, invece, troppo solerte ;-P

Silvia 71 mesi fa

Da Bloginity: "The band’s drummer, Roger Taylor, said..." drummer = batterista, R.T. è il batterista dei Queen

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).