Laura Chiatti: «La favola è adesso»

06 ottobre 2011 
<p>Laura Chiatti: «La favola è adesso»</p>
PHOTO GETTY IMAGES

2 ottobre 2011. Laura Chiatti è a Londra con la nipotina Emily. L'occasione è di quelle speciali: Rapunzel, eroina dai capelli magici a cui l'attrice ha prestato la voce un anno fa, viene incoronata decima Principessa Disney nella 'casa delle principesse' per eccellenza: Kensington Palace, già dimora di Diana Spencer, presto royal house della coppia formata da Kate Middleton e William d'Inghilterra.
>> RAPUNZEL, LE FOTO DELL'INCORONAZIONE LONDINESE IN KENSINGTON PALACE

La piccola Emily era già stata ospite, assieme alla zia, del tappeto rosso del cartoon alla sua anteprima cinematografica italiana; insieme, Laura e nipote, non potevano mancare a questa nuova festa.

Che sensazione è 'reincontrare' Rapunzel? Che cosa ti ha affascinato di lei?
«L'ho sentita vicina a me, anche nel fatto che ogni tanto ha delle linee quasi un po' "bipolari": è molto romantica e sognatrice ma ha anche una forza non indifferente per una principessina. Mi sono appassionata a lei subito... E poi mi assomigliava un po' anche fisicamente, con quei suoi occhietti verdi e i capelli lunghi e biondi.
Ho desiderato con tutta me stessa di doppiarla per fare un regalo alla mia nipotina Emily, vera appassionata di favole e cartoni animati».
>> IN VIDEO: LAURA CHIATTI PARLA DI RAPUNZEL E ACCENNA IL TEMA DELLA COLONNA SONORA

Che rapporto hai con favole e magia?
«Credo molto nelle favole, essendo la romantica per antonomasia. Fin da piccola il mio sogno è stato sempre non tanto quello di ricevere un Oscar, quanto quello di incontrare un principe azzurro, sposarmi e avere tanti bambini... Mi piacevano i cartoni animati a sfondo principesco e ho sempre pensato potesse essere la mia realtà: sognavo un futuro dolce, romantico, un po' da principessa».



I sogni sono desideri...
, cantava Cenerentola... I tuoi quanto si sono realizzati in maniera favolosa?

«Il mio lavoro mi porta a vivere situazioni in cui a volte ti senti davvero una principessa. Ad esempio, ho avuto e vissuto questa possibilità quando ho partecipato con il film di Sorrentino L'amico di famiglia al festival di Cannes: è stato un sogno veramente molto reale! Però mi sento principessa tutti i giorni grazie al mio fidanzato, che è un grande principe azzurro... e ha anche gli occhi azzurri!».

Come hai capito che il tuo Lui era il Principe Azzurro?

«E' una persona molto romantica e dopo un anno e mezzo riesce ancora a guardarmi come il primo giorno, a stupirmi come il primo giorno. Per me è una cosa molto importante».

Per l'incoronazione di Rapunzel a Principessa Disney, oggi sei circondata da bimbe di ogni parte del mondo. C'è anche tua nipote, Emily. Che rapporto hai con l'infanzia e i bambini?
«Ho un istinto materno che mi accompagna fin da quando ero piccola. E' un qualcosa di innato. Mi piacciono molto i bimbi e, se tornassi indietro, sarei indecisa se fare l'attrice oppure la maestra d'asilo, perché mi piace essere circondata da loro, da tutti i bimbi, poi... i miei nipotini, Elia ed Emily, sono speciali: con loro passo molto tempo. Mi piace avere con loro questo rapporto di amore infinito, costante anche se e quando il tempo è poco».

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).