Paolo Sorrentino: «No Sean? No movie»

08 ottobre 2011 
<p>Paolo Sorrentino: «No Sean? No movie»</p>
PHOTO SPLASH NEWS

«Se Sean Penn non avesse accettato di lavorare con me, con tutta probabilità non avrei mai realizzato This Must Be The Place. Il motivo? Perchè da sempre sono abituato a scrivere un personaggio avendo già in mente un determinato attore» - confessa Paolo Sorrentino, mentre racconta il suo incontro umano ed artistico con il divo americano, che ci ha messo solo ventiquattr'ore per leggere la sceneggiatura del film e richiamarlo entusiasta.
>> SEAN PENN: «SORRENTINO E' UN MAESTRO»
>> CANNES 64: OPTICAL CARPET PER THIS MUST BE THE PLACE
>> SEAN PENN, SEXY PHOTOCALL

This Must Be The Place (nelle sale italiane dal 14 Ottobre) racconta la storia di un ex rocker annoiato, fragile e tendenzialmente infantile, che si è messo in pre-pensionamento e si ritrova, di punto in bianco, ad affrontare la morte del padre con cui non parlava da ben 35 anni.

«Per il look gotico di Cheyenne mi sono ispirato a Robert Smith, leader dei Cure, una delle band 'cult' della mia adolescenza» - svela il regista - «Posso dire che in questo film ho inserito tutte le cose che hanno caratterizzato emotivamente la mia giovinezza, come il viaggio negli Stati Uniti e i Talking Heads». E proprio sulla partecipazione di David Byrne racconta: «L'ho avvicinato a Torino, subito dopo un concerto e gli ho chiesto se gli andava di realizzare la colonna sonora per un film che avrebbe portato il titolo di una loro celebre canzone. Poi ho aggiunto che mi sarebbe piaciuto che lui facesse un cameo e mi ha detto subito si, forse inconsapevolmente!»

In This Must Be The Place troviamo anche Eve Hewson, figlia di Bono Vox. «Non l'ho presa per questo» - tende a precisare Sorrentino - «Lei si è presentata ai provini insieme ad altre giovani attrici irlandesi e mi ha colpito, perchè molto brava nonostante la giovane età».

E agli Oscar intanto ci pensa? «Non io».
>> SEAN PENN / BRAD PITT: SFIDA TRA ICONE

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).