Il coming out solidale di Zachary Quinto

17 ottobre 2011 
<p>Il coming out solidale di Zachary Quinto</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Non ha scritto testualmente "Io sono gay", Zachary Quinto, ma il messaggio è stato chiaro. In un accorato post sul suo sito ufficiale, l'attore del prequel di Star Trek (in cui interpretava un giovane Spock) e del serial Heroes ha fatto un elegante e generoso coming out, subito accolto da una valanga di commenti che lo applaudivano.
Che cosa lo ha ispirato? Il suicidio di un adolescente, Jamey Rodemeyer, vessato dal bullismo per via della sua omosessualità. Nome e storia non vi suoneranno nuovi: Quinto ha preso a cuore la vicenda che ha già commosso, tra tanti altri, Lady Gaga, che si è già eretta a paladina della memoria del suo piccolo fan attivista per i diritti gay.
>> LADY GAGA: VOGLIO SCONFIFGGERE IL BULLISMO PER IL PICCOLO JAMEY

«Alla luce della morte di Jamey ho capito in un istante che vivere una vita come gay senza dichiararlo pubblicamente semplicemente non basta», ha scritto l'attore 34enne, dichiarando al contempo il suo orientamento e un impegno sociale per i diritti della comunità GLBT.

Su Twitter, Zachary ha ringraziato tutti per il sostegno al suo coming out e ribadito «Siamo uniti. Non dimentichiamolo mai. Sono profondamente commosso».

> OGGI IN PEOPLE
> ALTRE NEWS

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).