Amy Winehouse, troppo alcol nel sangue. Ecco perché è morta

27 ottobre 2011 
<p>Amy Winehouse, troppo alcol nel sangue. Ecco perché è morta</p>
PHOTO SGP ITALIA

Alcohol poisoning, ovvero un livello fatale di alcol nel sangue: questo il verdetto finale della seconda autopsia sul corpo di Amy Winehouse.
Così, dopo avere scartato l'ipotesi overdose di droga per la tragica scomparsa della cantante lo scorso 23 luglio, la coroner inglese  Suzanne Greenaway ha appurato la presenza di 421 milligrammi di alcool ogni 100 millilitri di sangue, cinque volte oltre il limite legale in Gran Bretagna.
>> AMY WINEHOUSE: LUCI E OMBRE
>> AMY WINEHOUSE: TRIBUTO PER IMMAGINI


L'artista, che secondo diverse fonti non beveva da quasi un mese, aveva accanto al letto, nella casa di Camden in cui è stata trovata dopo il decesso,  tre bottiglie di vodka. E come riporta il quotidiano The guardian il suo medico di fiducia, che l'aveva visitata il giorno prima, l'aveva vista "brilla", ma "lucida".
Putroppo non abbastanza da non ricadere in una dipendenza che si era quasi lasciata alle spalle.
>> AMY WINEHOUSE TROVATA MORTA NELLA SUA CASA
>> AMY WINEHOUSE, L'ULTIMO SALUTO

> OGGI IN PEOPLE
> ALTRE NEWS

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
kate3304 62 mesi fa

Mi dispiace tanto...Amy...

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).