Il Roma Film fest inaugura tra la commozione per The Lady, qualche contestatore e un Boy George stizzito

27 ottobre 2011 
PHOTO GETTY IMAGES

Mentre il film omaggio a Aung San Suu Kyi, The Lady, di Luc Besson, sfila sul tappeto rosso, per poi commuovere la platea della cerimonia inaugurale, introdotto da un messaggio scritto dallo stesso premio Nobel per la pace («verità, giustizia e solidarietà,[...] baluardi contro la brutalità del potere»), all'ingresso dell'Auditorium, purtroppo, un gruppetto di militanti di estrema destra lancia petardi e rumoreggia, presto placato dalle forse dell'ordine.
>> RED CARPET THE LADY, LE FOTO

Nel frattempo, altre scintille.
Dopo un dj set glam in Sala Serra, l'ex Culture Club passato a dj, Boy George, si imbatte nelle Iene e subito si offende per una loro gag. Finisce per sfogarsi... con i fotografi, cui nega quasi il photocall. E il pubblico, che saluta velocemente, riducendo il red carpet al minimo.
I protagonisti della serata, però, restano loro, il cast di The Lady e la madrina del festival, Luisa Ranieri. Sotto i riflettori, assieme a loro, anche molti colleghi ospiti della serata o giurati del festival. Come Michele Placido, la madrina 2010 Valeria Solarino, Ennio Morricone, presidente della Giuria, e poi Francesca Inaudi, Elena Sofia Ricci, Pierfrancesco Favino... Terminati gli applausi per The Lady, la notte attende tutti ai Mercati di Traiano per il galà di apertura.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).