Aylin Prandi: «Sospesa tra la voglia di vivere e quella di morire»

29 ottobre 2011 
<p>Aylin Prandi: «Sospesa tra la voglia di vivere e quella di
morire»</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Parla anche oggi italiano il concorso internazionale della 6° edizione del Roma Film Fest con Il paese delle spose infelici, primo lungometraggio firmato da Pippo Mezzapesa.
>> CINE-GALLERY: NEO-REGISTI, NUOVI 'BATTESIMI' SUL GRANDE SCHERMO

Il giovane regista pugliese traduce in immagini l'omonimo romanzo di Mario Desiati, che racconta la storia di un gruppo di adolescenti allo sbando, la cui monotona quotidianità cambia improvvisamente con l'arrivo di una ragazza di nome Annalisa. Ad interpretarla Aylin Prandi, attrice e cantante francese già conosciuta dal pubblico di casa nostra, attualmente impegnata nel chiacchierato film di Daniele Vicari Diaz, don't clean up this blood.
«Il personaggio di Annalisa è complesso, perché sospeso tra la voglia di vivere e quella di morire» - racconta - «Questo film è un piatto realizzato con tanti ingredienti. Io sono stata uno strumento e Pippo è stato il mio maestro d'orchestra».

Questa sinfonia piacerà anche alla giuria e al pubblico?

> OGGI IN PEOPLE
> ALTRE NEWS

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).