Antonello Venditti: Unica è una canzone d'amore che porto dentro

di Francesca Binfarè 

Francesca Binfarè

Francesca Binfarè

ContributorLeggi tutti


Il ritorno del cantautore romano, tra ballate, sentimenti e...
impegno civile

Il ritorno del cantautore romano, tra ballate, sentimenti e... impegno civile

Esce oggi il nuovo disco di inediti di Antonello Venditti, Unica, che arriva nei negozi a distanza di quattro anni dalla pubblicazione di Dalla pelle al cuore (album da 300 mila copie vendute).

Un nuovo disco, una nuova avventura…
«Ogni album è una ripartenza: io sono come l'araba fenice, mi ricreo ogni volta come se fosse il primo disco. Quando parte l'avventura di un nuovo lavoro spero di non avere esperienza, di ricominciare da zero, però appena metto mano a note e parole mi accorgo che il mio vissuto, inevitabilmente, torna fuori».

Che cosa rappresenta Unica?
«E' un atteggiamento, è la mia vita, è una canzone d'amore che porto dentro di me. Penso, forse con presunzione, che ogni mio disco sia perfettamente collocabile nell'anno in cui è nato per l'atteggiamento musicale che esprime. Gli stimoli musicali da cui nascono le canzoni sono casuali; ci sono poi gli stimoli umani, cioè quello che vivi, che innescano la stesura dei testi».

Quali riferimenti alla vita di oggi ci sono?
«Musicalmente l'album 'parte' due anni fa, ma è molto legato a una data il 23 dicembre dell'anno scorso quando dei ricercatori della facoltà di architettura sono saliti sul tetto dell'università: mi hanno invitato a suonare per loro. Inizialmente ho pensato 'sono matti', poi mi ha chiamato un amico e mi sono fatto coinvolgere. Alla fine sono andato: ero con l'eccellenza di questo paese che affermava il diritto al futuro. Dedico a loro questo disco».

Il titolo del disco è al femminile, Cecilia è Santa Cecilia, un brano si intitola La ragazza del lunedì (Silvio): è un album declinato al femminile?
«Abbiamo bisogno del mondo femminile, io vorrei essere governato da una ragazza. Santa Cecilia ha detto tanti no, ha difeso la sua fede e la sua verginità: la forza del no deriva dall'amore, perché se ami qualcuno dici no agli altri. La ragazza del lunedì è l'Italia, Silvio è Pellico (risata, nda)… ma questa può essere una canzone d'amore, la descrizione di quando una storia finisce: uno non può dare il rapporto sempre per scontato».

Concludiamo con qualche anticipazione sul live: quando partirà il tour?
«Partirò l'8 marzo da Roma, dove suonerò anche il 9. Ho molte canzoni tra cui scegliere, non so ancora cosa succederà».

> PIU' STAR
> PIU' MUSICA


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it