Padre Bernardo Boschi: «Il segreto di Lucio, l'intensità»

di Staff Star 

«Con la musica e le parole scolpiva attingendo dalla profondità e portando serenità ». Questo uno dei passaggi più importanti dell'omelia per la messa funebre di Lucio Dalla

Staff Star

Staff Star

EditorScopri di piùLeggi tutti

Ci sono circa 6000 persone nella basilica di San Petronio per il funerale del cantautore bolognese (altrettante sono fuori, a seguire la celebrazione da un maxi schermo). Tra loro una piccola folla di colleghi e amici, tra cui Renato Zero e Jovanotti, Gigi D'Alessio e Alessandro Haber, Gianni Morandi e Luca Cordero di Montezemolo, Ligabue e Renzo Arbore, e poi Cesare Cremonini, Ron, Biagio Antonacci, Samuele Bersani, Nek, Cesare Cremonini, Gaetano Curreri, Amedeo Minghi, Roberto Vecchioni (l'ultimo a lasciare la camera ardente), i Pooh
>> BOLOGNA TUTTA, I FAN, GLI AMICI IN FILA PER RENDERE OMAGGIO

Padre Bernardo Boschi, confessore di Lucio Dalla che presiede la funzione, apre ricordando che oggi sarebbe stato il sessantanovesimo compleanno del cantautore: «Oggi Lucio avrebbe compiuto gli anni, la morte è il definitivo compimento dei nostri anni. Quando celebravamo il compleanno con la mamma era tutto molto semplice. Oggi hai tutta Bologna attorno a te, Lucio, ma sarai comunque con lei a celebrare (ricordi il tuo verso La terra finisce/là dove comincia il cielo?) ». E ancora, sulla immensa eredità lasciata e la grande partecipazione: «Hai amato tutti e Bologna è qui tutta per te: questo popolo ti capisce, davvero; eri un grande amico, un amico di tutti… Bologna ha perso un figlio vero, che di lei aveva l'aspetto schivo e l'ironia, la profondità e, per certi versi, anche quella specie di aura clownesca che caratterizzava la tua creatività».
Il concetto più importante segue le prime letture: «Il segreto di Lucio era l'intensità che gli veniva da un incredibile colloquio con Dio. Con la musica e le parole scolpiva, attingendo dalla profondità, da questo silenzio di cui abbiamo tanto bisogno per cercare e trovare noi stessi (e Dio, nda). Da qui portava la serenità, la leggerezza che nasce dal profondo».

A testimonianza dell'aspetto più meditativo e spirituale dell'arte di Lucio Dalla, anche l'intervento scritto per l'occasione da Giuseppe Piemontese del Sacro Convento di Assisi: « Fratello Lucio, Francesco fammi volare è il titolo che hai voluto dare al tuo racconto dedicato al santo patrono d'Italia. Ora che è iniziato il tuo secondo tempo, come definivi Sorella Morte, starai intonando, in volo, il Cantico delle Creature, con lui, tra gli angeli e i Santi».

Alla fine, su ogni riflessione, prevale la commozione, moltiplicata nella moltitudine di spettatori silenziosi e ordinati finalmente erompe nelle lacrime di Marco Alemanno, inseparabile collaboratore e amico, che chiude leggendo il testo de Le rondini riuscendo ad aggiungere solo: «Qui, insieme a voi, posso solo dirgli grazie. Grazie per aver avuto l'onore e il privilegio di crescere con lui».

DA STYLE.IT

  • Star

    Ascolti tv: tutti su Rai 1 per il compleanno di Lucio Dalla

    Netta vittoria del concertone. Zelig, Canale 5, ride sempre meno.

  • Star

    Concerto 4 marzo per Lucio Dalla. Le foto più belle

    Sotto l'occhio vigile di Lucio, proiettato sui muri di Piazza Grande, sfilano gli amici di sempre e le star della musica italiana. Emozioni, duetti, incursioni. Il meglio della serata che vuole festeggiare i 70 anni dalla nascita di Dalla, in un inno alla vita più che nel rimpianto a un anno dalla morte

  • Star

    Concerto 4 marzo per Lucio Dalla. Le voci in scaletta

    A un anno dalla morte del cantautore e a celebrare il settantesimo dalla nascita, un grande evento live da Piazza Maggiore a Bologna, con amici e interpreti della musica italiana. In diretta su Rai 1 dalle 20.15

  • Star

    Lucio Dalla a un anno dalla morte

    Il ricordo degli amici e le iniziative nel giorno che ricorda la scomparsa del cantautore. In attesa di un grande concerto il 4 marzo prossimo, sua data di nascita


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it