Demi Lovato, semplicemente indistruttibile

di Emanuela  Borghesi 

La fama mondiale, il nuovo album Unbroken, il momento buio in clinica, la ripresa e la rinascita. La pop-star diciannovenne è ritornata sulla scena più forte di prima. Nell'elegante cornice del Grand Hotel Visconti, a Milano, parla di musica e di vita personale

Emanuela  Borghesi

Emanuela  Borghesi

ContributorScopri di piùLeggi tutti

«Come stai?» «Benissimo». Inizia così l'incontro con Demetria Devonne, in arte Demi Lovato, classe 1992. Nota al pubblico internazionale prima per aver interpretato i ruoli di Mitchie Torres in Camp Rock (2008) e Sonny Monroe in Sonny tra le stelle (2009), poi per aver pubblicato due album da solista, incassando nuovi successi.
Strano per una timida e che parla poco. Eppure lei ce l'ha fatta. Ed è appena uscita da un periodo delicato: il ritiro dalla scena, per curare una serie di problemi emotivi e alimentari. «Quando vivi un'esperienza difficile - racconta - scopri di apprezzare in modo nuovo le cose che ami, che per me sono il cantare e l'esibirsi. La musica è stata la mia terapia. Oggi mi sento più forte. Devo ringraziare anche i fan che mi sono stati vicini per questo. A loro ho dedicato Strong, il tattoo che ho sul polso destro».

Dopo questo aneddoto appare più sciolta, sorride. Del suo nuovo album Unbroken è entusiasta. «Dormo, mangio e respiro questo disco. Vorrei che portasse allegria nei momenti bui delle persone. E' stato lo stesso anche per me».

Il cd contiene 15 tracce dall'animo pop, con influssi 'R'N'B', e alterna momenti di felicità a pause di riflessione. Dalla ritmica All Night Long alla vivace Unbroken, con l'invito a lasciarsi andare. E la toccante e personale For the Love of a Daughter, in cui parla del rapporto difficile con il padre. A impreziosire il tutto, collaboratori superstar come Timbaland, Jason Derulo, Ryan Tedder e Missy Elliot. Il successo è già stato annunciato: il primo singolo, Skyscraper, ha debuttato direttamente al numero 10 della Billboard Hot 100.

Nonostante lo stress, una vita tranquilla non le manca affatto: «Amo quello che faccio. Questa è la mia vita reale». Del tempo libero dice (vaga): «Mi piace dormire... L'ultimo film che ho visto è The Hunger games... Amo la moda, indosso solo quello che mi piace e, no, non ho un designer preferito». Poi, però, conclude: «Per quanto riguarda il domani … non ho altre ambizioni … vorrei diventare mamma e avere una bella famiglia».
Demi, inconsapevolmente si è tradita: tutti, anche le pop star più entusiaste, sotto sotto, sognano una vita 'normale'. Certo, domani.


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it