George Michael torna al lavoro, con un nuovo album

di Elisabetta Lombardo 

Dopo essere stato a un passo dalla morte, George Michael ha imparato ad affrontare la vita con una diversa prospettiva: mai più progetti a lunga scadenza, solo musica e viaggi!

Elisabetta Lombardo

Elisabetta Lombardo

TranslatorScopri di piùLeggi tutti


George Michael
 foto Corbis

George Michael
foto Corbis

Lo scorso anno una polmonite lo ha quasi ucciso. Aver visto la morte negli occhi ha insegnato a George Michael una lezione importante: vivere il presente il più possibile.

«Non ha senso fare piani tanto dettagliati per il futuro - ha raccontato in un'intervista - perché non potrai mai sapere cosa ti aspetta dietro l'angolo. Ora mi sono imposto di seguire il corso della vita. Ovvio che continuerò a fare musica, e viaggerò con Fadi (Fawaz, il suo compagno, ndr). Ecco, forse una lunga vacanza mi sento di pianificarla nell'immediato futuro».

Un viaggio che però non potrà arrivare prima che il cantante abbia finito di lavorare al nuovo album, che in fan attendono con ansia. «Ci sto lavorando con tutto me stesso, è un progetto che amo. Potrei dire che quest'album, in termini di contenuti, è a metà fra Faith e Older. Sarà piuttosto rapido, sono certo che ai miei fan piacerà. Ma non arriverà nei negozi prima del prossimo anno, tanto che non ne ho ancora deciso il titolo».

Nonostante una carriera decennale, iniziata negli anni '80 con il successo dirompente degli Wham! e poi proseguita da solista con altrettanto apprezzamento da parte del pubblico, il cantante di origine greca (all'anagrafe è Georgios Kyriacos Panayiotou) non riesce ancora a spiegare il motivo di un successo così prolungato nel tempo: «Non ho idea di come sia successo, sinceramente - ha detto intervistato da Kurier.at - Ma sono ancora qui, e il mio nuovo singolo White Light dice chiaramente che non ho nessuna intenzione di mollare. Nel nostro campo il successo è qualcosa che può scivolarti via dalle mani in un istante. Se hai questa consapevolezza e una sana capacità di autoanalisi, non puoi che continuare a fare del tuo meglio, sempre. Ho sempre pensato all'eventualità che potesse finire da un momento all'altro, ed è una consapevolezza che mi tiene vivo. Il giorno in cui smetterò di preoccuparmene, avrò finito di far musica. Compiacerti troppo del tuo successo non porta a nulla di buono. Più ti rendi conto che essere in questo campo, avere talento ed essere anche baciato dal successo è un privilegio, maggiore è la probabilità che continui ad averne».
(fonte Bang)

>> GEORGE MICHAEL, UN LETTO GLI PUO' SALVARE LA VITA

> PIU' MUSICA
> PIU' STAR

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

Da Vanity


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it