I Negramaro si raccontano in Una storia semplice

di Valentina Caiani 

La band esce con la prima raccolta dei successi (22 tracce, sei inediti, e qualche interessante rarità), per ora in forma di doppio cd, presto anche in triplo vinile (da veri collezionisti!)

Valentina Caiani

Valentina Caiani

EditorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
1/

I Negramaro raccolgono i tanti successi in Una Storia semplice, regalando ai fan un anticipo del futuro che deve ancora venire con 6 inediti accanto alle 22 hit prescelte e mixando il tutto con qualche ghiotta rarità. Una categoria questa, quella del raro e prezioso, che, in questo viaggio dei sei nella memoria, prende anche la forma vintage e inedita di triplo vinile (ma bisogna aspettare fine novembre).

Presto, poi, Una storia semplice si tradurrà anche in tour. Poche le informazioni ancora, si faranno più chiare tra una settimana circa. Ma l'idea è di "includervi anche festival estivi e club internazionali".

NON CHIAMATELO BEST OF, E' UNA STORIA SEMPLICE
La band sembra refrattaria alla definizione 'best of' del progetto e in effetti, anche gettando un occhio alle copertina e facendo la conta di inediti e rarità, Una storia semplice ha tutti i crismi di 'un album dei Negramaro'.
"Il meglio ci piace pensare che debba ancora arrivare" spiega il tastierista Andrea Mariano. "Non smettiamo mai di lavorare grazie al nostro studio mobile", aggiunge Giuliano Sangiorgi, la Voce. "Avevamo il desiderio di uscire con qualcosa dei nuovi materiali e infatti ci sono sei inediti. E' più una raccolta anche perché" il disco precedente va ancora benissimo e non era nostra intenzione "maltrattare uno dei figli". In pratica, Casa 69 è reduce dai live, ha ancora frammenti di sé nelle chart, perché oscurarlo anticipando i tempi di un album tutto nuovo (di solito di 18-20 canzoni)?

IL BELLO DI ESSERE UNA BAND... DI AMICI
Una storia semplice esce a un passo dai 10 anni di carriera dei Negramaro (l'album eponimo era del 2003). "E 10 anni in un gruppo valgono come 20 da solista" sottolinea Giuliano. "Perché siamo in tanti e questo tempo ce lo siamo goduto intensamente, appieno, in ogni istante per quanti siamo (ovvero, moltiplicato e frammentato per sei)". Fare musica assieme, vivere assieme, condividere lavoro e amicizie è proprio l'aspetto più vero e profondo dell'essere una band: "Abbiamo resistito 10 anni anche perché siamo amici, amici che a volte hanno sacrificato anche il loro tempo privato a un progetto comune e condiviso. Ma l'amicizia è forse la cosa più bella, quella che, se mai un giorno dovesse finire tutto, sappiamo che ci legherà ancora".

L'ONORE DI ESSERE UNA BAND, IN TEMPI DI INDIVIDUALISMO
Se i Negramaro celebrano 10 anni di attività, recentemente gli Stadio ("un grande esempio per tutti noi") ne hanno compiuti 30 e i Pooh ("i loro strumentali hanno fatto scuola") hanno festeggiato il loro quarantennale nel 2006, ma el band, soprattutto quelle longeve, non sono tante. "Non sarebbe male tornare al concetto di gruppo" dice Giuliano giocando con una battuta di Arisa, madrina dei gruppi vocali a X factor, secondo cui veder vincere una band è più difficile. "I talent portano a pensare più in termini dell'individuo" e anche di voce e performance mentre quando si è in tanti "Si comincia da ragazzini, che prima viene l'idea di fare gruppo e, a volte, poi arriva il 'tuo strumento' nel gruppo". E poi in una band "ti devi misurare per forza con la musica, con la scrittura...". Un cantante è spesso solo un interprete per cui scrivono altri, "in un gruppo questo praticamente non accade".

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

Da Vanity


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it