The Who fan di Lady Gaga:
«E' una creatura dello spazio»

di Elisabetta Lombardo 

La rock band inglese adora Lady Gaga e gli incredibili spettacoli che porta on stage. Ma Miss Germanotta non è la sola a raccogliere i loro applausi…

Elisabetta Lombardo

Elisabetta Lombardo

TranslatorScopri di piùLeggi tutti


Roger Daltrey e Pete Townshend degli Who

Roger Daltrey e Pete Townshend degli Who

Per la serie 'Gli insospettabili fan', Lady Gaga può contarne 4 veramente speciali: gli Who. La leggendaria rock band britannica ha avuto parole incredibili per l'artista di Bad Romance e per gli spettacoli scenograficamente e artisticamente fuori dal comune che porta in scena.
«Quello che Lady Gaga è riuscita a fare di veramente straordinario è creare una figura iconica nella quale riusciamo tutti a penetrare. - ha detto di lei Pete Townshend, il chitarrista del gruppo - Lei è una storia, affascinante da ammirare. È come una strana creatura venuta dallo spazio».
Ma Gaga non è la sola per la quale i quattro musicisti hanno avuto parole di elogio. Gli autori di Tommy e Quadrophenia si sono detti incantati dalle Spice Girls, che hanno avuto modo di incontrare l'estate scorsa, in occasione della cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici, a Londra. Le 'ragazze speziate' occupavano il camerino accanto al loro e nel momento in cui hanno cominciato a riscaldare la voce prima di salire sul palco, li hanno lasciati a bocca (e orecchie) aperte. Roger Daltrey, voce della band, ha detto: «Una giornata grandiosa da ricordare. Loro erano la porta accanto, impossibile non sentirle. E ve lo devo dire, cantano veramente bene. Lo dico in particolare a tutti quelli convinti che non sappiano cantare: hanno delle bellissime voci. Erano una gioia per le orecchie».
Insomma gli Who, il cui percorso artistico è cominciato nel lontano 1964, si dimostrano un gruppo al passo coi tempi.
E nel loro essere una rock band 2.0 si inquadra perfettamente questa recente dichiarazione di Pete al Sun: «I moderni macchinari per fare musica rappresentano una possibilità d'espressione per un sacco di gente in più. La tecnologia nel nostro campo non va demonizzata, ha reso più facile fare musica, senza dover essere per forza profondamente dotati».
Foto:SplashNews

>>BLUR, SPICE GIRLS E TAKE THAT:REGINETTI DELLE RIUNION
>>SPICE GIRLS: CERCASI NEW-VICTORIA DISPERATAMENTE

>PIU' MUSICA
>PIU' STAR

Da Vanity


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it