Jamie Cullum: Momentum e la regola del non-pensiero

di Marion Vague 

Il versatile artista jazz inglese presenta il suo sesto album: un progetto dall'impronta decisamente pop e realizzato  con un approccio del tutto nuovo (perlopiù in pigiama, svela): creare cogliendo l'attimo. Momentum sarà disponibile da domani, 21 maggio

Marion Vague

Marion Vague

ContributorScopri di piùLeggi tutti


Momentum - Jamie Cullum
 Foto Courtesy of Universal

Momentum - Jamie Cullum
Foto Courtesy of Universal

«La caratteristica che ha permeato tutta la realizzazione di questo nuovo disco è stata non pensare». Così Jamie Cullum racconta Momentum, il suo sesto album in studio.
Si tratta di 12 canzoni che si discostano dagli standard del jazz puro cui l'artista ha abituato il suo pubblico che, nel corso degli anni, l'ha gratificato con 10 milioni di dischi venduti e tournèe che hanno registrato sempre il tutto esaurito.
Prodotto da Jim Abbiss (già produttore degli Artic Monkeys e Adele) e da Dan The Automator (producer dei Kasabian), Momentum è l'emblema della messa a frutto del talento creativo di autore e cantautore di Jamie Cullum, animato da nuovo slancio e impegnatissimo papà di due bambine.
«Tutto ad un tratto avevo molto meno tempo, l'ispirazione con due bambine va presa quando arriva, ovunque!» dice ironico l'artista. È per questo che Momentum è il primo disco di Cullum in gran parte scritto in pigiama e realizzato con "mezzi di fortuna": demo homemade registrati con app per iPhone e accompagnati da tastiere di seconda mano.

Hai utilizzato alcune app del tuo cellulare e mezzi di fortuna per registrare Momentum. Perché questa scelta?
Sono stato molto opportunista nel fare questo album. La mia vita è cambiata in questi ultimi tre anni, ho avuto due bambine e il romanticismo di stare seduto al piano da solo a comporre è finito! Bisogna approfittare dell'ispirazione quando ce l'hai: al parco, sotto la doccia, ovunque! Ho uno studio di registrazione in casa e la questione era di trovare un'ora libera e approfittarne al meglio. Per esempio, quando ho scritto Sad sad world sono sceso in sala registrazione in pigiama per registrare subito parole e melodie per ricordarmele.

Questo è sicuramente il tuo album più pop. Come mai arriva proprio in questo momento della tua carriera?
Non mi piace fare dischi "comodi", come sarebbe stato ad esempio fare un disco di soli standard jazz con un unico produttore. Mi sono detto che non volevo provare niente a nessuno per cui ho solo lasciato parlare le canzoni. Credo moltissimo nelle canzoni di questo disco, forse non ne ho mai scritte di così oneste e con questa franchezza. È da tempo che desidero essere un autore, ingrandire la produzione, ma non mi sono mai sentito una popstar!

Ci sono due esperimenti interessanti nell'album: il duetto con il rapper Roots Manuva e una cover di Pure Immagination, dal musical Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato di Roald Dahl, nonno di tua moglie Sophie. Ce ne parli?
La mia collaborazione con Manuva si ricollega al modo in cui ho scoperto il jazz, ossia grazie all'hip hop. Per quanto riguarda Pure Immagination ho suonato questa canzone per anni, non nasce tanto come omaggio alla famiglia di mia moglie quanto dall'amore per il lavoro dell'attore e compositore Anthony Newley che ha composto la soundrack. E'una di quelle canzoni che suono e amo da sempre.

Il primo singolo dell'album è Everything You Didn't Do. C'è qualcosa che vorresti fare e che non hai fatto?
Sono nella musica da tanto tempo, sono reduce da una carriera decennale. Mi piace pensare che tutto quello che non ho fatto lo farò. Mi piacerebbe lavorare con Quest Love dei Roots, Tom Waits, Beyoncé… Amo lavorare con gli altri perché danno freschezza a quello che faccio. Ma la lista è davvero lunga, vorrei anche tornare in tour in Italia, ci manco da molti anni. Alle volte comunque, l'unico modo perché le cose diventino concrete e si realizzino è dirle ad alta voce.

> PIU' MUSICA
> PIU' STAR

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it