Keith Jarrett suona a luci spente per l'Umbria Jazz 2013

di Lily Violet 

Umbria Jazz Festival, performance al buio per il pianista americano. Un ritorno atteso e non privo di suspance, ma per celebrare i 40 anni della rassegna di musica jazz si pacificano tutti... senza flash!

Lily Violet

Lily Violet

ContributorScopri di piùLeggi tutti


Keith Jarrett - Foto Corbis

Keith Jarrett - Foto Corbis

Venerdì 5 luglio Diana Krall ha aperto l'edizione 2013 dell'Umbria Jazz Festival e per questo quarantesimo anniversario l'Arena Santa Giuliana ha salutato un grande ritorno, quello di Keith Jarrett.
Il pianista, sul palco il 7 luglio con Gary Peacock (contrabbasso) e Jack DeJohnette (batteria) ha preteso le luci spente, regalando un'incredibile performance al buio.

La richiesta di suonare senza essere disturbati dalle luci dei flash non è un capriccio, pare esista un precedente, un episodio di 'incomprensione' tra il musicista e il pubblico dell'Umbria Jazz, chel'avrebbe tenuto lontano per anni.

Nel 2007, pare che i troppi ed insistenti flash delle fotografie avessero disturbato Jarrett al punto da negare il bis e andarsene infastidito con il pubblico.
Secondo quanto si disse all'epoca, il direttore Carlo Pagnotta interruppe la collaborazione con il pianista ma, si sa, il tempo risana qualunque ferita e offesa... e se al tempo si aggiunge la musica e una delle manifestazioni jazzistiche più importanti al mondo, che quest'anno compie 40 anni, il gioco è fatto.

Così Keith Jarrett è tornato sul palco di Perugia, ma qualche momento di suspance c'è stato lo stesso: nonostante le raccomandazioni dello stesso Pagnotta al pubblico, il trio Jarrett, Peacock e DeJohnette è stato accolto da una calorosa standing ovation… ma anche da qualche lucina e cellulare alzato di troppo, ragion per cui il pianista è uscito dicendo "Ci vediamo dopo"…

Fortunatamente il direttore e lo staff, al monito di "Zero luci" - niente luci, niente flash, niente cellulari - sono riusciti a far cominciare il concerto, permettendo finalmente ai musicisti la giusta concentrazione. E al pubblico di assaporare la musica senza la distrazione di fotografie e video.

Una performance completamente al buio ma che forse ha regalato un tocco speciale in più al quarantesimo compleanno dell'Umbria Jazz Festival.

Un compleanno importante per un palco unico -su cui è salito ieri per la prima volta anche John Legend - anche se senza… 'candeline'!
(Foto Corbis)

>> ESTATE IN MUSICA: IL MEGLIO DEI FESTIVAL ITALIANI

> PIU' MUSICA
> PIU' STAR

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

Da Vanity


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it