Michele Bravi: «'A passi piccoli' per dirvi come sono ora»

di Silvia Gianatti 

Torna, dopo aver vinto XFactor ed essere scomparso per un po', con un album d'esordio curato e sincero, firmato dai grandi nomi della musica

Silvia Gianatti

Silvia Gianatti

Blogger & ContributorScopri di piùLeggi tutti


©Alessio Pizzicannella

©Alessio Pizzicannella

Abituati come siamo a vedere i cantanti dei talent con in mano i loro dischi ancora prima della fine dei programmi, ci si è chiesti per un po' che fine avesse fatto Michele Bravi, vincitore dell'ultima edizione di XFactor, nella squadra di Morgan. Riappare ora, e vien da dire finalmente. Torna con le idee chiare, tanta determinazione e un album di esordio A passi piccoli che è frutto di mesi di ricerca. È un album curato, ricercato, di facile ascolto. Un album bello: «Ho rifiutato grandi opportunità, ho fatto passare il momento di massima popolarità e scelto di portare avanti un progetto coerente e più consapevole. Muovendomi a piccoli passi.» Ecco quindi spiegato il titolo. «Oggi è difficile dire a gran voce 'ehi, questo sono io'. Quando è finito il programma non ero pronto. Dovevo ancora scoprire come essere coerente con me stesso, ho dovuto prendere il mio tempo.» Michele è giovanissimo, vent'anni quest'anno, ma è già molto maturo e pronto a mettersi in gioco. «Ho avuto la fortuna di incontrare grandi firme che mi hanno dato enorme fiducia e mi hanno permesso di dare voce ai loro pezzi. C'è anche un ultimo brano, Prima di dormire, dove mi presento come autore. Il mio percorso è ancora lungo e da scoprire, ma di certo quest'album è la sintesi perfetta di come sono ora.» Grandi nomi sì: James Blunt, Luca Carboni, Giorgia, Tiromancino e Tiziano Ferro, che torna a firmare Non avere paura mai un bellissimo (ma proprio bellissimo) brano per Michele, dopo La vita e la felicità che gli aveva assicurato la vittoria al talent. «Tiziano è il padre nascosto di quest'album. Abbiamo scelto insieme di non avere lui come unico autore, ma mi ha protetto nella scelta di tutti i pezzi, mi ha aiutato a trovare il mio modo di presentarmi. È stato la guida perfetta.» È grato anche agli altri nomi: «I brani che mi hanno proposto mi hanno colpito subito. Sono onorato che queste grandi firme abbiano deciso di darmi un aiuto per presentarmi al grande pubblico. Li ringrazierò sempre per essermi venuti a cercare». L'album è quindi nato in maniera spontanea sulla scelta delle tracce «Non mi sarei mai sognato di rifiutarle», il grande lavoro è stato fatto sulla ricerca del suono.  «Sono cresciuto, ho imparato ad apprezzare sonorità diverse che ora mi affascinando davvero tanto. Mi ha aiutato molto il mio produttore. Fosse stato per me sarebbe stato un album con l'orchestra, lui ha imparato a farmi amare anche l'elettronica. Abbiamo ricercato nuovi suoni, li abbiamo mescolati. Sentivo la necessità di trovare sonorità che mi rappresentassero. Non è un lavoro compiuto, la ricerca continua, ma è il risultato migliore a cui oggi potevo ambire». Il produttore è Michele Canova, lo stesso di Ferro e Mengoni, per dirne due. E la sua presenza si sente. I mesi di lavorazione, i passi piccoli, sono serviti. I suoi fan lo hanno aspettato e altri nuovi ne sono arrivati, tra cui anche uno speciale: Carlo Verdone, che lo ha voluto a interpretare la title track del suo ultimo film Sotto una buona stella e che oggi gli fa l'in bocca al lupo più grande, scrivendogli: «Ti meriti il successo che stai costruendo, con serietà e passione. Ti voglio bene».
E quello che dice Carlo, quando senti cantare Michele, all'improvviso vorresti dirglielo anche tu. #TeamTesorino is back.

DA STYLE.IT

  • Star

    Rocky Horror Show: uno spettacolo imperdibile

    Dopo dieci anni di assenza torna a teatro il celebre spettacolo di Richard O'Brian che riempirà i teatri di musica Milano e Forlì

  • Mamma

    Auguri papà, ti regalo un libro bellissimo

    E ti intervisto il suo autore. La vità è una pizza è un libro che ogni padre dovrebbe tenere sul comodino. Perché nel giorno della loro festa, ricordarsi quanto sono importanti le cose che ci sembrano inutili, male non fa

  • Moda

    La scarpetta di Cenerentola creata dai grandi della moda

    Avete presente la scarpetta di cristallo che Cenerentola perde sulle scale prima che si faccia mezzanotte? Nove famosi stilisti l'hanno creata per celebrare l'uscita del nuovo film sul grande schermo

  • Star

    Parole in circolo: il nuovo "progetto" di Marco Mengoni

    A due anni di distanza torna Marco Mengoni con la prima parte di un progetto pensato in due tempi che fa circolare parole. E musica


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it