Fiorella Mannoia: una festa in tour

di Silvia Gianatti 

Un'antologia per i 60 anni e un tour per festeggiare. Fiorella Mannoia ripercorre le tappe della sua carriera (e vita) con le canzoni più belle della musica italiana. Anche dal vivo

Silvia Gianatti

Silvia Gianatti

Blogger & ContributorScopri di piùLeggi tutti

È iniziato novembre che per Fiorella Mannoia è il mese in cui parte il suo tour: uno spettacolo diviso in quattro parti che farà rivivere, a chi andrà a vederla, le tappe della sua carriera, in un clima di festa: «Non voglio che sia un'autocelebrazione, voglio uno spettacolo all'insegna delle belle canzoni e dell'ironia. Indosserò gli abiti che hanno caratterizzato i momenti più importanti del mio percorso» ci racconta. È arrivata a 60 anni ed è molto più serena, più leggera di prima, dice: «A quest'età hai nuove priorità, la salute prima di tutto. Non mi arrabbio più come prima, non mi interessa più se in camerino il vino è caldo o qualcosa non va, sorrido quando vedo farlo ad altri colleghi. L'ho fatto anche io, certo. Ma ora non più. Sono una donna privilegiata. Non ho più paura di dire quello che penso. L'unico rispetto che ho e avrò sempre è per il mio pubblico, a cui devo tutto». È felice di portare nei teatri la sua antologia, che si chiama come lei: "Fiorella". Uscita il 27 ottobre, è composta da due cd. Uno, con le sue canzoni, riarrangiate e selezionate in un vastissimo repertorio. Il secondo ricco di duetti importanti. Ci ha pensato molto se fare o no una raccolta. Ma poi: «I 60 anni arrivano una volta sola! Sto preparando anche un album di inediti, ma quando si è trattato di pensare se festeggiare o no questo compleanno, ho pensato che un'antologia fosse dovuta. Mi sono resa conto solo preparandola dell'enorme quantità di canzoni che ho interpretato. Non sono una che guarda molto indietro», ci racconta, «ma ho visto quanto lavoro, quanti palchi, quante canzoni, quante tournée ho fatto in questi 46 anni di carriera. Ho pensato di meritarmela». Ha deciso quindi di inserire più o meno una canzone rappresentativa per ogni disco. «La scelta dei brani non è stata semplice, sono andata a prendere anche quelli meno conosciuti, per il primo cd. Il secondo l'ho voluto dedicare a tutte le collaborazioni fatte lungo il mio cammino. Ho cantato con tutti i nomi più grandi della musica, è il mio modo per ringraziarli, di rendere omaggio a loro perché senza di loro io oggi non sarei qui.» I duetti sono diciotto e tra i nomi spiccano Franco Battiato, Tiziano Ferro, Ligabue, Laura Pausini, Ivano Fossati. «Ho scelto le canzoni che ho sempre cantato nei miei live, mai avrei pensato che avrebbero partecipato tutti. Mai avrei pensato che Adriano Celentano avrebbe detto sì. Ho cominciato cantando le sue canzoni, ho iniziato con lui. Stavo quasi per non chiederglielo e invece ha accettato subito.» Fiera di questi duetti, sa che è mancata una grande collaborazione nella sua carriera: «Fabrizio De André ha significato tanto nella mia vita. L'ho conosciuto, ci siamo frequentati, ma non c'è stata occasione. So che lo avrebbe fatto volentieri e che l'abbia pensato per me è già appagante. Ecco perché Dori Ghezzi è la collaborazione che mi ha emozionato di più in questa antologia. La sua partecipazione è stato un vero regalo per me». C'è anche l'omaggio a Lucio Dalla: «Non poteva mancare. Non è ovviamente un duetto, ma era giusto che ci fosse anche lui». Andare al suo concerto sarà un viaggio emozionale, assicura, sia per chi la ascolterà, sia per lei: «Non sono nostalgica, sarà un viaggio bellissimo nella grande musica italiana». Musica, ma soprattutto parole: «Il testo di una canzone per me è la cosa più importante. Solo con un testo che mi rappresenta riesco a emozionarmi. Io sono un'interprete, a metà tra un attore e un cantante». In questa raccolta compare però anche un brano scritto da lei: «Ho sempre avuto autori troppo bravi e quindi paura del confronto, forse è per questo che non ho mai scritto. Le parole perdute sono tutte quelle che hanno perso di valore: onestà, amore, rispetto, partecipazione. Ci stanno portando via i sogni e noi dobbiamo riprenderceli». E vien da chiedersi cosa sogni ancora una come Fiorella che, per sua stessa ammissione, dalla vita ha avuto molto di più di quanto potesse mai desiderare «Spero di continuare ad avere sempre nuovi stimoli. Per ora ho semplicemente intenzione di cantare ancora molto». E noi, non c'è dubbio, staremo ad ascoltarla.

Le date del tour:

27 novembre Cascina - PI (La Città del Teatro) - Data Zero

29 novembre Cremona (Teatro Ponchielli)

30 novembre Bologna (Europauditorium)

1 dicembre Verona (Teatro Filarmonico)

3 dicembre Lucca (Teatro del Giglio)

5 dicembre Milano (Teatro degli Arcimboldi)

9 dicembre Napoli (Teatro Augusteo)

11 dicembre Ancona (Teatro delle Muse)

13 dicembre Cesena (Nuovo Teatro Carisport)

15 dicembre Brescia (Teatro Pala Banco)

16 dicembre Bergamo (Teatro Creberg)

19 dicembre Torino (Auditorium del Lingotto)

27-28 dicembre Roma (Auditorium Parco della Musica)

 

Le canzoni dell'album:

CD 1

1. Le parole perdute (inedito)
2. Pescatore
3. Caffè nero bollente
4. Come si cambia
5. Quello che le donne non dicono - con Laura Pausini
6. Le notti di maggio
7. La giostra della memoria - con Enrico Ruggeri
8. Il cielo d'Irlanda - con Massimo Bubola
9. Il fiume e la nebbia - con Daniele Silvestri
10. L'amore con l'amore si paga
11. Sally
12. Fragile
13. Giovanna D'Arco
14. Io posso dire la mia sugli uomini
15. Io non ho paura
16. In viaggio


CD 2

1. Un bimbo sul leone - con Adriano Celentano
2. Amore bello - con Claudio Baglioni
3. Boogie - con Frankie Hi-Nrg
4. La stagione dell'amore - con Franco Battiato
5. Khorakhanè - con Dori Ghezzi
6. La paura non esiste - con Tiziano Ferro
7. Metti in circolo il tuo amore - con Ligabue
8. Cercami - con Renato Zero
9. Senz'e te - con Pino Daniele
10. C'è tempo - con Ivano Fossati
11. Mimosa - con Niccolò Fabi
12. Ho imparato a sognare - con Pau
13. Estate - con Giuliano Sangiorgi
14. Le tue parole fanno male - con Cesare Cremonini
15. Il parco della luna


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it