Scossa al Teatro Nuovo di Milano, è di scena David Parsons

di Maria Ferrucci 

Guarda l'intervista video all'icona della danza (e ad Elena D'Amario, ex Amici), a Milano per la premiere europea di Round my world

Maria Ferrucci

Maria Ferrucci

Leggi tutti

<<>0
1/

In Italia la premiere europea di Round my world, ultima creazione dell'icona mondiale della post modern dance, che qui tratta il tema della globalizzazione con un intreccio coreografico fluido ma semplice, ispirato a geometrie circolari.

A riscaldare il numeroso pubblico, accorso al Teatro Nuovo nel cuore del capoluogo lombardo innevato, anche Hand Dance, Swing Shift, Nascimento, sui ritmi brasiliani del celebre Milton, e l'ormai leggendario Caught, creato dal coreografo per se stesso nell'82 e da allora il più acclamato dalle platee in ogni performance.

Sei giorni di repliche a Milano per uno spettacolo che non stanca mai perchè concepito nell'immaginario collettivo teatrale come massima espressione di una danza alla portata di tutti, linfa vitale per pubblico e botteghino. E il sold out che da sempre registra nei teatri italiani, dove l'arte di Tersicore è spesso considerata privilegio di pochi, ne è la prova.

Una pagina della storia della danza mondiale magistralmente scritta da David Parsons che dal 1987, anno della fondazione della Parsons Dance Company, ha portato sotto le luci della ribalta dei maggiori teatri la sua personale poetica. Un repertorio di 70 lavori, 20 dei quali su composizioni originali, frutto di una ricerca continua ispirata dalla cose più comuni tipiche della natura umana.

Nel cast ora in tournée figura, per la prima volta, anche un'italiana (Elena D'Amario, giovane artista proveniente dalle fila della trasmissione Amici), entrata a pieno titolo nella compagnia lo scorso febbraio dopo uno stage frequentato a New York grazie al talent show di Maria De Filippi. Sul palco anche Eric Bourne, Sarah Braverman, Melissa Ullom, Steven Vaughn, Christina Ilisije, Jason Macdonald, Ian Spring.

Howell Binkley è il light designer e cofondatore della compagnia, contributo essenziale nello sviluppo di un progetto frutto della contaminazione tra danza, luci e sound. Di Luca Missoni invece i costumi creati per molti pezzi in repertorio.

Dopo Milano la compagnia si muoverà nel Bel Paese fino al 12 marzo in altre 22 città, in cui l'attesa si fa già sentire.

DA STYLE.IT

  • Star

    Roberto Bolle porta l'American Ballet in Italia

    Il 19 luglio al teatro Rossetti di Trieste parte il tour Roberto Bolle & Friends con degli ospiti straordinari: i ballerini dell’American Ballet Theatre di New York. Cinque serate in quattro suggestive location e un unico tema, la danza dei due mondi

  • Star

    Now you see me: 4 illusionisti (ladri) contro Mark Ruffalo

    Intervista video all'inarrestabile detective incaricato di mettere fine agli stupefacenti furti di un team super maghi formato da Jesse Eisenberg, Woody Harrelson, Isla Fisher e Dave Franco

  • Star

    La magia Anni Cinquanta di... Anna Karenina!

    Ispirazione inconsueta per la costumista britannica Jaqueline Durran, Premio Oscar proprio per questo film (da ora in DVD!). L'intervista video

  • Star

    Notte a Taormina con Henry Cavill L'uomo d'acciaio

    Un cocktail sotto le stelle, e all'ombra del vulcano, con il nuovo Superman che svela i suoi sogni infantili da supereroe e i 4 valori che lo distinguono e le conquistano


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it